Il Pronto Soccorso dei Poveri all’Onu:” Donate i viveri dei magazzini in Italia”

24/03/2020 di Lela Esposito

L’Italia martoriata dal coronavirus ha tantissime urgenze, una delle quali il supporto alle famiglie in difficoltà, che il lockdown totale ha aggravato. Troppe persone non possono lavorare, dunque non possono guadagnare quel minimo che basta alla sopravvivenza. L’associazione Pronto Soccorso dei Poveri, tramite il suo Presidente Tommaso Prima, attivista per i diritti umani e delle persone in stato di difficoltà sociale e disabilità, lancia un appello alla responsabile del WFP (il Programma Alimentare Mondiale), Marta Laurienzo, per donare gli alimenti contenuti nel magazzino strategico a quelle famiglie che per il momento non stanno usufruendo degli ammortizzatori sociali varati dal Governo. Tommaso Prima afferma che sono tante le famiglie che non hanno accesso al RdC e con la chiusura delle attività italiane non riescono a reperire il minino per poter sopravvivere. Nel mondo sono dislocati sei di questi immensi magazzini strategici, oltre che a San Vito dei Normanni (Br), gli altri sono a Panama, in Ghana, nelle Isole Canarie, negli Emirati Arabi e in Malesia.

.

Riportiamo integralmente l’appello del Pronto Soccorso dei Poveri:

APPELLO DEL PRONTO SOCCORSO DEI POVERI-LECCE ALLA DOTT.SSA MARTA LAURIENZO, RESPONSABILE DEL WFP(PROGRAMMA ALIMENTARE MONDIALE)DELL’ONU CON BASE A SAN VITO DEI NORMANNI(BRINDISI)+++++:”Subito Generi Alimentari e di prima Necessita’ alle popolazioni salentine bisognose e in grave difficolà,causa anche il coronavirus…..Abbiamo appena inviato una RICHIESTA SCRITTA alla Responsabile ONU,chiedendo VIVERI per tantissime famiglie che non avendo ne reddito di cittadinanza e con il capofamiglia senza piu’ lavoro,sono ormai senza cibo e generi di prima necessita’(ALTRO CHE MASCHERINA).Pertanto,chiediamo a tutti i PARLAMENTARI SALENTINI,CONSIgLIERI REGIONALI,SINDACI,di aderire e far proprio il nostro accorato APPELLO.”NON C’E’ PIU’ TEMPO DA PERDERE”…..IL PRESIDENTE: tommaso prima“.

COMMENTI