Una vacanza nel Salento per due bimbi vittime di razzismo

07/03/2019 di Redazione

Pippi Mellone, sindaco di Nardò, ha accolto con entusiasmo l’idea lanciata da un sacerdote di regalare una vacanza nelle splendide e rinomate località marine del Comune in provincia di Lecce agli involontari protagonisti di due recenti episodi di cronaca registrati rispettivamente a Foligno ed a Roma.

Sulla sua bacheca facebook, il primo cittadino neretino ha così raccontato l’incontro avuto con don Riccardo e la disponibilità manifestata nell’appoggiare l’iniziativa solidale: “Ho letto la proposta di Don Riccardo di ospitare i due bambini vittime di violenza e razzismo. Due storie diverse che ricorderete. Una accade a Foligno, con un bimbo nero di dieci anni messo all’angolo perché nero. L’altra a Roma, dove un tredicenne egiziano è stato picchiato da un branco di bulli. L’idea mi è piaciuta moltissimo. Per questo ho incontrato Don Riccardo. Il comune di Nardò sarà vicino a Don Riccardo in questa bellissima iniziativa di fratellanza, accoglienza e bellezza. E anch’io, da cittadino, mi metto a disposizione per contribuire nei modi e nelle forme che Don Riccardo riterrà opportuno! Ora tenteremo di contattare le famiglie di questi ragazzini per avviare il tutto. Viva Nardò, viva l’Italia, quella bella!

COMMENTI