UK: Quasi la metà dei consumatori musulmani britannici non ha mai utilizzato la finanza islamica

01/08/2019 di Redazione

Secondo un sondaggio della Gatehouse Bank, conforme alla Sharia, il 46% dei musulmani britannici non ha mai usato la finanza islamica.

Questo dato suona come un campanello d’allarme per il settore bancario islamico britannico, che non sfrutta appieno le potenzialità del mercato.

Il sondaggio online è stato effettuato su un campione di 1.000 intervistati, il cui 40% ha dichiarato di aver fatto uso della finanza islamica per i conti correnti, i conti di risparmio e le carte di credito, che si sono rivelati i prodotti maggiormente utilizzati.

Il rapporto raccomanda all’industria del settore di comunicare meglio ciò che rende i suoi prodotti conformi alla Shariah, dopo aver scoperto che il 61% dei consumatori era scettico sull’argomento. La consapevolezza e la percezione della finanza islamica tra i non utenti dei prodotti islamici sono, infatti, i maggiori ostacoli da superare.

Venti istituti finanziari nel Regno Unito offrono prodotti e servizi conformi alla Shariah, tra cui cinque banche islamiche autonome. Gatehouse compete con un’altra banca, Al Rayan, per i consumatori al dettaglio.

Gatehouse Bank è una filiale di Gatehouse Financial Group. La banca ha iniziato la sua attività di vendita al dettaglio nel 2015 con prodotti di risparmio da aggiungere alla consulenza sugli investimenti immobiliari e al finanziamento commerciale che ha offerto da quando è stata fondata nel 2007. Dal 2015 ha anche lanciato finanziamenti per la casa e prodotti buy-to-let.

COMMENTI