Regno Unito: Halal Guys vedono diminuire le vendite a seguito dell’esclusione da UberEats

27/07/2019 di Redazione

Le vendite presso la filiale inglese di Halal Guys, la catena fast-casual fondata negli Stati Uniti, ha subito un calo del 20%, dopo che il ristorante è stato escluso da UberEats, perché non ha ancora ricevuto una valutazione di igiene alimentare dal Westminster Council.

Fino a poco tempo fa il servizio di consegna di generi alimentari aveva consentito di elencare sulla piattaforma nuovi operatori in attesa di ispezione.

Tuttavia, a seguito di un’operazione segreta da parte di un team di giornalisti della BBC, che ha verificato la mancanza della valutazione di igiene alimentare per i prodotti d’asporto, UberEats ha rivisto la propria policy, in modo che solo le aziende con un punteggio di valutazione di due stelle o superiore, affisso sulla porta d’ingresso del locale, possono usufruire del servizio.

The Halal Guys, che serve un menu di panini caldi e piatti a base di pollo, manzo o falafel, ha aperto a Londra a Leicester Square a marzo e ha iniziato a lavorare con UberEats subito dopo il lancio. La cancellazione da UberEats ha prodotto, però, come immediata conseguenza, un calo delle vendite del 20%.
UberEats non è, comunque, l’unico servizio di consegna di alimenti ad aver modificato, recentemente, le procedure di igiene alimentare. All’inizio di quest’anno, Just Eat ha annunciato di aver rimosso tutti i ristoranti con rating pari a zero dalla sua piattaforma ed ha introdotto una nuova policy in base alla quale tutti i nuovi ristoranti che richiedono di essere elencati sul sito devono riportare un rating minimo pari a tre .
Just Eat ha inoltre investito 1 milione di sterline nella fornitura di programmi di formazione personalizzati, al fine di migliorare gli standard dei ristoranti con valutazioni inferiori a tre.

COMMENTI