Principe saudita regala un castello alla Croce Rossa Italiana

26/11/2018 di Redazione

Donazione benefica del principe saudita Al-Walid bin Ṭalāl bin Abdualazīz Āl Saūd, presidente della Kingdom Holding Company, ha regalato un castello del valore di 16 milioni di euro alla Croce Rossa Italiana. Si tratta della residenza nobiliare di Castagneto Po, in Piemonte, che conta ben 40 stanze dislocate su 2.000 metri quadrati, decorate finemente con stucchi e dipinti rinascimentali ed arricchita da un parco di 70 ettari.

Villa Ceriana era stata acquistata dal principe saudita alcuni anni fa dalla famiglia di Carla Bruni. L’annuncio del passaggio di proprietà è avvenuto nei giorni scorsi a Roma con un protocollo firmato tra la Alwaleed Philanthropies e la Croce Rossa, cui spetta ora di occuparsi delle ristrutturazioni per trasformare il castello dell’XI secolo in un centro per la formazione ed i convegni.

La struttura potrà ospitare i volontari della Croce Rossa e assicurare la preparazione operativa al servizio dell’ente umanitario, costituito dalla Croce Rossa Internazionale e dal Movimento della Mezzaluna Rossa.

Alwaleed Philanthropies è un’associazione dell’Arabia che finora ha stanziato più di 4 miliardi di dollari per welfare sociale e per contrstare la povertà nel mondo, avviato oltre 1.000 progetti in più di 164 Paesi, gestiti da 10 donne saudite, a beneficio di oltre 533 milioni di persone nel mondo, senza discriminazioni di genere, razza o religione.

COMMENTI