Il Qatar punta a diventare la capitale della finanza islamica

20/03/2020 di Jamal Qadeer

L’emirato del Qatar è una delle maggiori economie mondiali, un Paese in costante crescita economica e sociale, e sta puntando a diventare il punto di riferimento per la finanza islamica mondiale, tentando di lasciare indietro i suoi principali competitors, che sono gli Emirati Arabi Uniti, l’Indonesia e la Malesia, questi ultimi molto attivi sul settore della finanza islamica, tanto da essere i pionieri per le innovazioni tecnologiche legate ai servizi finanziari conformi alla Shar’ia. Il settore della finanza islamica del Qatar ammonta a 129 miliardi di dollari, ed ospita i primi cinque centri di finanza islamica del mondo.  Il settore finanziario islamico è in rapida crescita, sono 1389 nel mondo gli istituti finanziari conformi alla Shar’ia, con un patrimonio totale di 2,4 trilioni di dollari, con un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 6 percento, mentre i servizi bancari islamici detengono una quota del 71 percento o l’equivalente di $ 1,7 trilioni del volume totale delle attività del settore finanziario islamico con un CAGR del 5 percento.

 

Care Lettrici, cari Lettori,

Daily Muslim è la voce libera dei Musulmani in Italia e nel mondo.

Potete sostenerci con una piccola donazione cliccando qui.

Grazie!

COMMENTI