Volontari richiedenti asilo, protagonisti del progetto di cittadinanza attiva, Online il sito “Mi impegno a Parma”

08/08/2019 di Lela Esposito

«È un programma che tende a realizzare nuove forme di cittadinanza, nuove forme di civismo». Giuseppe Forlani, Prefetto di Parma, sintetizza così, in un breve video di presentazione, il fine del progetto di promozione civica “Mi impegno a Parma – L’integrazione vincente”, attivatodall’Amministrazione della città emiliana sin dal 2012 e «pensato per far crescere la solidarietà – chiarisce nello stesso filmato Laura Rossi, assessore al Welfare – e la partecipazione all’interno della comunità».

dalla fine di luglio 2019 è online anche il sito “Mi Impegno a Parma”, ove è possibile reperire informazioni sull’omonimo progetto e avere contezza, anche grazie ad un ricco database di materiale fotografico e video, di alcune delle iniziative realizzate e dei risultati raggiunti sul territorio grazie ai volontari richiedenti asilo che si sono dimostrati una “risorsa” importante per la città.

Il progetto, divenuto dunque un fondamentale strumento per il coinvolgimento di persone migranti nella sfera pubblica, è aperto a tutti e qualunque cittadino interessato può contattare facilmente l’Amministrazione tramite il web e dare la propria disponibilità per azioni in favore della collettività (ad es. cura della città, inclusione scolastica, sostegno in servizi dell’amministrazione, supporto a soggetti fragili e collaborazione con le associazioni del territorio).

“Mi impegno a Parma” si è candidato anche al Clarinet Project progetto europeo che intende promuovere e valorizzare campagne d’impatto e di successo che mettano in luce il contributo della migrazione nelle nostre società.

Per mantenersi aggiornati sui risultati di volta in volta prodotti e per stimolare la partecipazione sociale di tutti i cittadini alle diverse attività, oltre al sito ufficiale del progetto è possibile consultare la relativa pagina Facebook.

Fonte: Regione Emilia Romagna

COMMENTI