Sessantacinquenne marocchino percorre 8 mila Km in bicicletta per il pellegrinaggio Hajj

13/08/2019 di Redazione

Con il pellegrinaggio dell’Hajj, anche il numero di musulmani provenienti da tutto il mondo alla Mecca sta aumentando. Ogni musulmano ha sofferto e viaggiato molto per raggiungere la Mecca a modo suo. Alcuni sono volati in aereo, mentre altri hanno preso la macchina. E ci sono pochi che hanno utilizzato la bicicletta per raggiungere la Mecca. Questa è la straordinaria storia di uno di questi ciclisti.

Karim Mosta, 65 anni, atleta marocchino ha quasi completato il suo viaggio da Casablanca alla Mecca in bicicletta. Ha pedalato per più di 8000 Km (4.968 miglia), ha coperto 12 paesi e 3 continenti prima di arrivare in Arabia Saudita per l’ Hajj.

Karim è un atleta professionista che ha partecipato a circa 165 competizioni, vincendo la Coppa del mondo di ultra-maratona nel 1994-1995. Ha anche partecipato alla stimolante Marathon Des Sables del Marocco 29 volte, vincendo la competizione una volta con la sua squadra.

Oltre allo sport, Mosta è anche un maniaco del viaggio e dell’avventura, decidendo di iniziare, il 4 maggio, questo viaggio in bicicletta verso la Mecca, percorrendo 100 Km ogni giorno. Il viaggio è durato 120 giorni.

Quattro sono state le ragioni che lo hanno spinto ad intraprendere questo viaggio:

  • Sicuramente per eseguire l’ Hajj e adempiere al suo dovere religioso;
  • Per avere l’opportunità di vedere 12 paesi e sperimentare le loro culture e tradizioni;
  • Ispirare gli altri ad andare oltre le proprie capacità e incoraggiarli a fare meglio;
  • Raccogliere fondi per due bambini orfani in Marocco, che è, ovviamente, una nobile causa.

Karim ha quasi completato il suo lungo viaggio di 4 mesi e si unirà presto a milioni di musulmani per l’ Hajj.

Il suo viaggio non è unico nel suo genere, ma è molto avventuroso e stimolante e, nonostante tutte le difficoltà e la barriera dell’ età, è riuscito a a raggiungere il suo obiettivo.

COMMENTI