Regno Unito: il Consiglio musulmano britannico chiede il vaccino halal

05/08/2019 di Redazione

I genitori musulmani si rifiutano di consentire ai propri figli di prendere parte a una campagna vaccinale contro l’influenza dopo che il Consiglio musulmano britannico ha decretato che il trattamento era vietato dall’Islam.

I funzionari della sanità pubblica hanno espresso preoccupazione per il numero di bambini musulmani che dovrebbero essere ritirati da un importante programma che inizierà nelle scuole il prossimo mese.

Per la prima volta, a ogni bambino sano in età scolare in Inghilterra verrà offerto un vaccino spray nasale per proteggere le persone di tutte le età dal virus.

Ma ai genitori musulmani in tutto il paese è stato detto che lo spray “Fluenz” non è permesso perché contiene gelatina derivata da maiali, che sono considerati impuri.

La Royal Society for Public Health ha dichiarato che la situazione “aumenta il rischio di gravi focolai di influenza” e ha esortato il governo a offrire un vaccino alternativo halal accettabile per i musulmani.

Dal 2013 il vaccino spray nasale è stato gradualmente introdotto nei bambini sani, a partire dai giovani della scuola materna. Esiste un’alternativa iniettabile senza gelatina, ma viene offerta solo ai bambini a rischio più elevato.

Il programma ha portato a una significativa riduzione dei casi di influenza e da agosto lo spray Fluenz sarà offerto a tutti i bambini di età compresa tra i due e i dieci anni.

Il targeting per bambini con il vaccino è considerato particolarmente importante perché sono i cosiddetti “super-spargitori” che trasmettono la malattia a persone vulnerabili, come gli anziani. L’anno scorso i decessi invernali in Inghilterra hanno toccato un massimo di 42 anni.

COMMENTI