Trump e MBS discutono sull’Iran, sul petrolio in una telefonata

25/06/2019 di Redazione

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman (MBS) hanno discusso le crescenti tensioni tra Iran e Stati Uniti in una telefonata di venerdì, ha detto la Casa Bianca.

La chiamata è arrivata il giorno dopo che l’Iran ha abbattuto un drone militare senza pilota statunitense, provocando i timori di uno scontro militare aperto tra gli Stati Uniti e Teheran.

L’Iran ha detto che il drone Global Hawk è stato abbattuto mentre sorvolava le sue acque territoriali, ma Washington ha dichiarato che il drone era nello spazio aereo internazionale. Trump ha confermato venerdì di aver annullato un attacco militare contro l’Iran in seguito all’abbattimento del drone, dicendo che gli attacchi di rappresaglia non sarebbero stati una risposta proporzionata.

L’escalation di giovedì ha seguito i sospetti attacchi a diverse navi cisterna nei pressi dello Stretto di Hormuz. Washington accusa l’Iran di sospetti attacchi, un’accusa che Teheran nega con veemenza.

Durante la conversazione di venerdì, Trump e MBS hanno anche discusso del “ruolo cruciale dell’Arabia Saudita nel garantire la stabilità in Medio Oriente e nel mercato petrolifero globale”, ha affermato la Casa Bianca in una breve dichiarazione.

Articolo tradotto da Al Jazeera

COMMENTI