Sudan, riaperto lo spazio aereo dopo rivolta

15/01/2020 di Redazione

Le agenzie di stampa internazionali riferiscono che il Sudan ha riaperto il suo spazio aereo dopo aver represso una rivolta armata di ex agenti di sicurezza legati all’ex presidente Omar al-Bashir.

L’esercito ha affermato che due soldati sono stati uccisi e quattro feriti in diverse ore di combattimenti a Khartum contro ex membri del servizio di sicurezza. I militari hanno anche ripreso il controllo di due piccoli giacimenti petroliferi nel Darfur che erano stati sequestrati dagli insorti e la produzione è ripresa questa notte, come affermato detto dalla televisione di stato.

Il capo del consiglio sovrano, il generale Abdel Fattah al-Burhan, ha promesso di resistere a qualsiasi tentativo di colpo di stato e ha aggiunto che l’esercito aveva il controllo di tutti gli edifici utilizzati dal servizio di intelligence: “Tutti i quartier generali sono sotto il controllo dell’esercito e lo spazio aereo è ora aperto”, ha detto Burhan.

COMMENTI