Strasburgo, ucciso il killer in un blitz

13/12/2018 di Redazione

Cherif Chekatt, il killer di Strasburgo, è stato ucciso in un blitz delle forze dell’ordine nel quartiere di Neudorf, dove aveva fatto perdere le sue tracce dopo l’attentato compiuto nel locale mercatino di Natale, uccidendo tre persone e ferendone altre 13, tra cui Antonio Megalizzi, il giornalista italiano 28enne ferito nell’attaccon ed ancora in pericolo di vita.

È stato ucciso dalla polizia in Rue du Lazaret. Il 29enne era in possesso di una pistola e un coltello. Ha sparato per primo contro i poliziotti. C’è stato quindi uno scontro a fuoco e gli agenti lo hanno ucciso.

Sono stati oltre 700 i poliziotti impegnati nel blitz. Il ricercato  numero uno in Francia da 48 ore non era dunque riuscito a lasciare la città ed è stato individuato nel suo stesso quartiere di residenza, non lontano dal centro

Oggi era stata effettuata un’altra perquisizione in casa di una sorella di Chekatt, mentre ieri erano finiti in arresto il padre e due fratelli dell’omicida che era nato a Strasburgo, ma era di origine magrebina ed era schedato come “radicalizzato“.

COMMENTI