Somalia, miliziani di al-Shabab asserragliati in un hotel: morti e feriti

01/03/2019 di Redazione

Diversi miliziani di al-Shabab hanno attaccato un hotel nel centro di Mogadiscio, in Somalia, causando almeno 23 morti e 45 feriti. Un kamikaze a bordo di un camion si è fatto esplodere ieri sera all’ingresso del Makkah Al Mukaramah, una struttura alberghiera che sorge nella capitale somala e che è frequentata anche da funzionari del governo.

Subito dopo l’esplosione, un gruppo di almeno 5 miliziani armati è entrato nel ristorante dell’hotel e ne ha assunto il controllo. Secondo i terroristi, sarebbero stati respinti tre successivi tentativi della polizia somala di entrare nell’edificio.

Gli agenti hanno riferito che all’interno dell’hotel effettivamente “ci sono ancora persone armate“. A rivendicare l’attacco sono stati gli estremisti islamici che da anni insanguinano il Paese nordafricano. È tuttora in corso un’operazione delle forze speciali per riportare in sicurezza quel luogo. Stando alle prime ricostruzioni, gli estremisti intendono uccidere alti funzionari che soggiornano nell’hotel.

COMMENTI