Siglato a Lahore l’accordo commerciale tra Associazione Nazionale Italia Pakistan ed All Pakistan Business Forum

05/12/2018 di Redazione

L’All Pakistan Business Forum (APBF) e l’Associazione Nazionale Italia Pakistan (ANIP) hanno firmato oggi a Lahore presso l’Hotel Hospitality Inn un importante protocollo d’intesa per rafforzare le attività commerciali tra Pakistan e Italia. Il Presidente Syed Maaz Mahmood ha siglato l’accordo a nome del Pakistan, mentre il presidente Cristian Karim Benvenuto ha rappresentato numerose aziende italiane per conto delle quali si è recato in missione commerciale.

Nell’occasione, l’APBF e l’associazione di esportatori tessili del Pakistan (PTEA) hanno firmato, alla presenza del Vice Presidente del Punjab, Dost Mazari, il Presidente Ibrahim Qureshi, il segretario generale Khurram Niaz e i membri del Comitato esecutivo, anche l’accordo per condurre una ricerca congiunta mirata a valorizzare le esportazioni oltre ad esplorare le possibilità di commercio estero e di investimenti in Pakistan.

Secondo il trattato, entrambe le organizzazioni collaboreranno per migliorare il commercio e le relazioni economiche tra il Pakistan e l’Italia, adottando una nuova strategia per lo scambio di informazioni relative ai rispettivi mercati. L’accordo aiuterà a facilitare lo scambio tra le due associazioni. I partecipanti di entrambe le parti, inoltre, hanno assicurato che lavoreranno insieme per inquadrare gli ostacoli che potrebbero nuocere ai repricoci scambi.

Syed Maaz Mehmood ha detto che il trattato è un passo importante per potenziare gli scambi bilaterali tra Pakistan e Italia, in quanto le due nazioni hanno potenzialità e risorse per rafforzare i propri legami economici. La quota del Pakistan tuttavia non è ancora significativa, ma il protocollo d’intesa rappresenta un passo che va nella giusta direzione, in quanto contribuirà ad aumentare il volume complessivo degli scambi nella partnership.

Il presidente Benvenuto ha osservato che un gran numero di aziende leader italiane stanno guardando oggi al Pakistan come opzione d’investimento perché quel Paese offre un’ampia offerta di manodopera a basso costo, con in più il non trascurabile potenziale di essere un hub regionale per le esportazioni. Ad oggi, il Pakistan fornisce importanti legami commerciali con la Cina e l’Asia Centrale. Punto di forza dell’ANIP è che aziende del settore energetico, arredamenti, abbigliamento, agroalimentare Halal, calzature, cultura, pelletteria, sanitario, industriale, manufatturiera, difesa, turismo, organizzazione B2B e B2C in Pakistan ed in Italia hanno dato mandato all’associazione italiana di esplorare la possibilità di stringere accordi con la Repubblica Islamica del Pakistan.

Il Presidente Qureshi ha apprezzato i progetti esposti dall’ANIP per migliorare i legami economici e commerciali tra i due Paesi ed ha assicurato che l’APBF faciliterebbe completamente gli imprenditori italiani interessati ad investire in Pakistan.

Care Lettrici, cari Lettori,

Daily Muslim è la voce libera dei Musulmani in Italia e nel mondo.

Potete sostenerci con una piccola donazione cliccando qui.

Grazie!

COMMENTI