Secondo compleanno dietro le sbarre, per l’attivista saudita Loujain al-Hathloul

Nella giornata di ieri, i difensori dei diritti umani, hanno augurato all’attivista saudita Loujain al-Hathloul un “felice” trentesimo compleanno, il secondo trascorso dietro le sbarre, da quando è stata incarcerata lo scorso anno. L’attivista saudita per i diritti delle donne, è una delle 11 donne detenute da maggio 2018, risultando come una delle leader del movimento “Women to drive” per le attività di sensibilizzazione a favore delle donne saudite, per dare loro il diritto di guidare.

Nel Regno saudita, tale diritto è stato concesso da qualche tempo  a questa parte, ma Hathloul, risulta ancora essere in prigione, nonostante tutto gli sforzi delle organizzazioni umanitarie e vari membri della famiglia della ragazza asseriscono delle pessime condizioni che sono riservate alla giovane donna.

COMMENTI