Russia, fronda anti-Putin? Si dimette l’intero governo

15/01/2020 di Redazione

Putin-Medvedev-Russia

EDIT: Le agenzie di stampa russe hanno precisato che le dimissioni sono dovute alle intenzioni di Putin di forzare ancora una volta la costituzione per estendere i propri poteri.
Dalle agenzie internazionali si apprende inoltre che il nuovo premier potrebbe essere scelto tra Sergei Sobyanin, sindaco di Mosca, Maxim Oreshkin, ministro dell’Economia, e Alexander Novak, ministro dell’Energia.

Dmitri Medvedev, premier russo, ha rassegnato le dimissioni, e con lui tutto l’esecutivo. Queste le scarne notizie che arrivano dai media russi, che non danno spiegazioni e riportano invece una dichiarazione del presidente Vladimir Putin: “Da parte mia voglio ringraziarvi per tutto ciò che è stato fatto in questa fase del nostro lavoro congiunto, voglio esprimere soddisfazione per i risultati che sono stati ottenuti. Non tutto è stato fatto, ma non tutto riesce sempre in modo completo”. Il futuro di Medvedev,  stando alle stesse dichiarazioni di Putin, potrebbe essere quello di vicecapo del Consiglio di Sicurezza, carica che verrebbe creata ad hoc per lui.

COMMENTI