Premio Sakharov all’uiguro Tohti, l’Ue invoca la sua liberazione

18/12/2019 di Redazione

All’uiguro Ilham Tohti, condannato all’ergastolo dalle autorità cinesi per la sua lotta per i diritti della minoranza musulmana nella regione dello Xinjiang, è stato conferito il premio Sakharov 2019 per la libertà di pensiero. Assegnato dal Parlamento dell’Unione europea, il cui presidente, David Sassoli, ricevendo la figlia di Tohti, Jewher Ilham (nella foto), ha chiesto la liberazione «immediata e incondizionata» dell’uomo. «La sua lotta e tutte le sofferenze che ha subìto – ha sottolineato Sassoli – ci ricordano che dobbiamo lottare per la libertà di pensiero».

La figlia di Ilham Tohti: «Da due anni non ho più notizie di mio padre». L’appello della donna a Pechino:«Liberate mio padre».

COMMENTI