Premiata ancora l’umanità raccontata da un fotografo inquieto

19/11/2019 di Francesco Buja

Il primo classificato della quinta edizione del Premio internazionale “Michelangelo Buonarroti”, categoria ‘Natura’, è stato assegnato al fotografo copertinese Francesco Congedo, per il suo “Cammino per la cascata, Cina del Sud”. Giramondo testimone della varietà dell’umanità, Congedo esalta nei suoi scatti le anime degli individui e coglie l’essenza dei popoli. Sue foto trasmettono immediatamente l’alma de Cuba, altre la desolata rassegnazione di individui ai margini del mondo. Scatti spesso crudi, ma mai violenti. Scatti che fanno innamorare dell’umanità, che inducono alla scoperta della Terra. Congedo ha sviluppato una personale tecnica, che utilizza soddisfacendo il suo piacere nel ritrarre la strada e i paesaggi.

La sua prima mostra personale si è svolta a Novoli, provincia di Lecce, nel dicembre 2017: un successo che lo ha indotto a esporre nuovamente nel Palazzo Baronale di quel paese. Nel novembre del 2017 una delle sue foto appare sul National geographic. Il 30 marzo 2018 si attesta fra i primi tre classificati del concorso internazionale, sponsorizzato da Canon, promosso dall’ Onu, intitolato “Per amore”. Tra i primi tre  anche  nel concorso  internazionale ” Michelangelo” a Forte dei Marmi, novembre 2018, finalista nella categoria ‘Bianco e nero’ e in quella ‘Natura’. Tra le mostre che hanno esaltatola sua capacità d’osservazione figura quella del giugno 2018, invitato come reporter, a Villa Bottini, a Lucca, per l’associazione “Idea arte”. Un successo la personale dell’estate 2018 a Lecce, alla Galleria Foresta.

E quest’anno ha vinto il primo premio della categoria ‘Ritratto’ nel concorso “Fiipa awards”, del Fondo internazionale per la fotografia, in Orvieto . Ed è stato nominato ambasciatore della Fotografia italiana in Cina, per il festival internazionale “Maxima 2019”, in Lushi.

Dall’India a Cuba, dalla Namibia allo Sri Lanka, dall’Etiopia all’Indonesia, dal Marocco al Ghana, Dal Nepal all’Orissa, l’inquieto fotografo salentino cattura qualcosa che non si vede e lo restituisce in immagini tanto vive da sembrare invadenti.

È giunto secondo nella categoria ‘Banco e nero’ di questo concorso organizzato dall’associazione culturale “Arte per amore”,  grazie alla fotografia “La ragazza sulla giostra, Baracoa, Cuba”.

Presidente della giuria il fotografo Aurelio Amendola, presidente del concorso è Barbara Benedetti.

La premiazione della sezione dei fotografi si svolgerà il 1° dicembre a Serravezza, provincia di Lucca, a Palazzo Mediceo e Teatro delle ex Scuderie granducali.

 

 

 

(fotografie di Francesco Congedo)

 

COMMENTI