“Nero, tornatene a casa”: aggressione razzista nel Salento

27/01/2019 di Redazione

Alhaji Turay, un ragazzo di 22 anni originario della Sierra Leone, ha subito l’altra notte un’aggressione razzista da parte di un gruppo di ragazzi che hanno forzato la porta della sua abitazione a Trepuzzi, Comune della provincia di Lecce, dove vive e lavora come custode di impianti sportivi.

I protagonisti del brutale episodio, una volta entrati nell’abiotazione di Alhaji, gli hanno urlato: “Nero, tornatene a casa“. Quando il giovane africano ha provato a fuggire dalla finestra, uno degli aggressori gli ha lanciato una sedia che lo ha colpito alla schiena. La vittima, raggiounti alcuni suoi amici che vivono vicino casa sua, ha telefonato ai suoi datori di lavoro che hanno allertato i Carabinieri. Alhaji è stato poi portato in ospedale dove i medici gli hanno diagnosticato ferite guaribili in venti giorni.

L’episodio è stato denunciato dall’avvocato di Turay, Luigi Renna: “Non è la prima volta che Alhaji viene aggredito, eppure è un ragazzo di una mitezza e di una gentilezza assolute. Lo scorso 6 ottobre fu aggredito con il suo amico africano Abas Sankoh da altri ragazzi che li colpirono con una mazza da baseball“.

COMMENTI