Musulmani per gli incendi in Australia: non solo preghiere

Sul Daily Mail è apparsa questa notizia: “Gli eroi che si adoperano per i nostri vigili: ringraziamo tutti i musulmani australiani.”

Da qualche tempo che in tutti i centri musulmani del mondo si fanno preghiere che siano d’aiuto a chi combatte giorno per giorno contro i grossi incendi e per aiutare moralmente le persone che ne sono vittime.

L’associazione musulmana di Newport, un sobborgo di Melbourne, ha deciso di non fare solo preghiere per gli incendi e chi cerca di spegnerli, ma si è armata di coraggio e misericordia ed è partita per Johnsonville, una zona devastata dalla piaga che sta colpendo il giovane continente oceanico, e in due gironi ha raccolto tra i fedeli ben $1500 e cinque camion pieni di provviste donate da tutti i musulmani che hanno voluto partecipare all’impresa.

Una volta arrivati sul posto, le sorelle e fratelli hanno distribuito ai volontari e alle vittime tutte le offerte che hanno ricevuto in dono, ma vedendo come i vigili del fuoco erano esausti per il loro duro lavoro, il gruppo ha deciso di cucinare un pasto per 150 di loro.

“Sono appena stato al telefono con il nostro capitano che è impegnato negli incendi, e appena ha saputo cosa i ragazzi di Newport stanno organizzando per noi è quasi scoppiato in lacrime.” Questo è quello che il pompiere Rodney Baylis di Johnsonville ha riferito in un video su Facebook.

Tutto questo è accaduto senza che musulmani di Newport facessero pubblicità dell’accaduto, nel vero spirito dell’elemosina fatta per chi ha bisogno e per avere la benevolenza dell’azione.

Anche nell’Islam vale il concetto che Gesù disse in una delle sue parabole: “Non far sapere alla destra ciò che fa la sinistra!”

Piccoli gesti che hanno un grande impatto, come quello dei musulmani di Adelaide, in Australia meridionale, che si sono riuniti per fare la preghiera della pioggia, che è presente nella tradizione islamica ed è effettuata con un suo rito particolare. A questo gesto, si sono uniti tutti i cittadini della stessa città di fede cristiana in segno di ringraziamento e di sostegno.

Gli incendi avvengono ogni anno nel grande continente, ma questa volta le alte temperature e la siccità hanno fato si che questi di quest’anno sono annoverati tra i peggiori di sempre. Non solo le persone sono costrette a lasciare le loro case, ma gli animali stanno morendo a migliaia e tutto si sta distruggendo.

Ci uniamo, noi di DailyMuslim, e riteniamo di poterlo fare a nome di tutti i musulmani in Italia, alla preghiera fatta dai fratelli e sorelle di Adelaide per far si che tutto possa finire nel bene.

COMMENTI