I musulmani di Magenta, vincono il ricorso al Tar contro il Comune

04/08/2019 di Redazione

La Comunità Islamica di Magenta avrà uno spazio per la preghiera dell’Eid, ha deciderlo è stato il Tar. In un primo momento, l’Amministrazione Comunale tramite il Sindaco della Lega Chiara Calati, si era nettamente opposta alla concessione di uno spazio pubblico, dove poter effettuare la tradizionale preghiera e lo scambio degli auguri. Munib Ashfaq, portavoce dell’Associazione Abu Bakar aveva dichiarato di non voler più sopportare tali soprusi e chiedeva apertamente la tutela di un giudice e tale decisione dovesse essere presa dal Tar. Infatti, proprio il Tar ha dato ragione ai musulmani locali, intimando all’Amministrazione di Magenta di concedere uno spazio nel breve tempo di 5 gioni.

Nel frattempo l’amministrazione Comunale ha diffuso la seguente nota: “L’Amministrazione Comunale di Magenta, sempre nel pieno rispetto dell’esercizio delle funzioni giurisdizionali, pur non condividendo, né in fatto, né in diritto, il provvedimento monocratico cautelare temporaneo assunto in data 01/08/2019 in pressoché totale assenza di contraddittorio, può al momento confermare che, previa necessaria analisi procedimentale del decreto, adotterà nel più breve tempo possibile le soluzioni conformative maggiormente confacenti alla in tal modo concessa tutela anticipatoria del preteso interesse avanzato dalla Associazione Moschea Abu Bakar. Il tutto, ovviamente, senza alcuna acquiescenza ed impregiudicati i mezzi di difesa e gravame concessi dall’Ordinamento statale“.

COMMENTI