Lofti Bouchnak, cantante lirico tunisino rifiuta 400mila dollari da Israele

Lofti Bouchnak è detto il Pavarotti tunisino, e la settimana scorsa ha dichiarato di aver rifiutato un ingaggio pari a 400mila dollari offerto da Israele, motivandolo con il suo attaccamento alla causa palestinese. “Il mio passato, le mie opinioni, i miei principi non mi permettono di accettare quest’offerta, la causa palestinese non è solo una questione palestinese, è la causa di ogni nobile arabo e di ogni essere umano” Ha riferito l’artista in un’intervista a una radio tunisina: “Chi canta in Israele deve assumersi la responsabilità, io canto per la prigione e non canto per i prigionieri”. A 68 anni, uno dei più grandi tenori del mondo arabo, che recentemente ha rifiutato l’offerta di entrare nel governo del suo paese, come Ministro della Cultura, è più incorruttibile che mai e completamente irremovibile sulla causa palestinese.

Care Lettrici, cari Lettori,

Daily Muslim è la voce libera dei Musulmani in Italia e nel mondo.

Potete sostenerci con una piccola donazione cliccando qui.

Grazie!

COMMENTI