L’esperienza di Imran, pakistano figlio di un matrimonio poligamo

30/12/2018 di Redazione

Imran (usiamo un nome di fantasia) è un ragazzo che proviene dal Pakistan,vive in Italia da 5 anni, è ben integrato, ha un lavoro stabile e a tempo indeterminato. In questo momento storico, in Italia il matrimonio poligamo viene visto come una violazione dei diritti delle donne. Ma come è visto un matrimonio poligamo al di là della visione occidentale? Imran ci racconta la sua esperienza, una delle tante, della vita di un figlio nato all’interno di una famiglia in cui è avvenuto matrimonio poligamo.

Il Pakistan, una Repubblica Islamica, la poligamia è legale. Com’è considerato dalla popolazione avere due o più mogli?
Da noi non è cosi difficile trovare un uomo che abbia due mogli, soprattutto tra le persone che sono più avanti con l’età. La gente non dice niente perché è normale”.

Cosa spinge un uomo ad avere più mogli?
C’è una serie di fattori che spinge a prendere una seconda moglie: principalmente la mancanza di figli derivati dal primo matrimonio, perché per noi è importante avere figli, in modo che possano aiutare i genitori una volta diventati anziani. Poi c’è una piccolissima minoranza che prende una seconda moglie perché se lo può permettere economicamente”.

Negli anni, l’usanza di prendere seconda moglie è un trend che sta aumentando o diminuendo?
Sta diminuendo assolutamente, soprattutto tra i giovani: non vogliono avere più di una moglie. Le nostre future consorti non lo permetterebbero (sorride, ndr)”.

C’è insomma un gap generazionale?
Sì, assolutamente, ed è compito dei figli accorciare le distanze”.

Tu sei figlio di un matrimonio poligamo, come vivi il rapporto con queste due donne?
Per me sono entrambe madri, mi hanno cresciuto con amore e affetto, mi rimproveravano quando ce n’era bisogno. La prima moglie di mio padre non ha avuto figli e per questo lui ha sposato mia madre che ne ha dati alla luce cinque; io la chiamo big mamma”.

Com’è la vita di due donne mogli dello stesso marito?
Praticamente eravamo una famiglia, si dividevano i compiti della casa e mio padre divideva equamente tutto. Ogni tanto nasceva qualche litigio, ma è normale, proprio come in ogni altra famiglia”.

Prenderai una seconda moglie?
No – risponde sorridendoci – spero che Dio mi mandi una ragazza con principi e valori”.

Care Lettrici, cari Lettori,

Daily Muslim è la voce libera dei Musulmani in Italia e nel mondo.

Potete sostenerci con una piccola donazione cliccando qui.

Grazie!

COMMENTI