Le turbolenze nei Paesi arabi non fermano l’impresa italiana

18/10/2019 di Redazione

Al III Business forum italo-Arabo della Joint italian arab chamber of commerce, a Milano,  ha partecipato anche il viceministro degli Affari esteri, Emanuela Del Re. Negli ultimi dieci anni, nei Paesi arabi l’imprenditoria italiana è cresciuta del 22 per cento, anche relativamente alle piccole e medie imprese. Tant’è che il processo d’internazionalizzazione nel 2019 è stato concentrato su Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Marocco e Tunisia. Lo stanziamento del Piano straordinario per la promozione del made in Italy e per l’attrazione degli investimenti destinato all’area Mena è stato incrementato dai 4,4 milioni di euro del 2018 ai 6,3 dell’anno corrente.  «Le turbolenze che hanno caratterizzato la regione in questi anni – ha sottolineato il viceministro – non hanno impedito alle comunità d’affari oggi autorevolmente rappresentate di proseguire lungo la via della cooperazione economica».

A margine del forum Emanuela Del Re ha svolto un incontro col ministro del Commercio e dell’Industria della Giordania, Tariq Hammouri, e uno con quello del Qatar, Ali Bin Ahmed Al Kuwari.

Care Lettrici, cari Lettori,

Daily Muslim è la voce libera dei Musulmani in Italia e nel mondo.

Potete sostenerci con una piccola donazione cliccando qui.

Grazie!

COMMENTI