L’App per single musulmani Muzmatch vince un finanziamento da 7 milioni di dollari.

07/08/2019 di Redazione

Muzmatch, un’app di matchmaking per i musulmani, con oltre 1,5 milioni di utenti in 210 paesi, ha appena vinto un finanziamento da “Serie A” di 7 milioni di dollari, grazie al suo approccio orientato verso le anime gemelle in cerca di persone di fede islamica.

Il prestito, che secondo Muzmatch contribuirà alla crescita dell’azienda nei principali mercati internazionali, è guidato congiuntamente dall’hedge fund statunitense Luxor Capital e dall’acceleratore Y Combinator della Silicon Valley, che aveva precedentemente selezionato Muzmatch durante la fase di start-up nell’estate 2017.

L’anno scorso il team aveva anche partecipato ad un’operazione di ricapitalizzazione da 1,75 milioni di dollari, guidata da FJ Labs, YC di Fabrice
Grinda e altri.
La notizia è stata annunciata, lo scorso venerdì, dai co-fondatori, Shahzad Younas e Ryan Brodie, sulle loro rispettive pagine di LinkedIn.

Quest’ultimo, inoltre, ha dichiarato di aver venduto la sua partecipazione nella start-up, dalla quale, a breve, si separerà per dedicarsi ad un nuovo progetto imprenditoriale.

Muzmatch era già redditizio due anni fa, ma il nuovo piano di sviluppo, garantito dal finanziamento di “Serie A” in contanti, prevede di accelerare la crescita, focalizzando l’attenzione, a livello internazionale, sui mercati prevalentemente musulmani, rispetto ad un primo focus sui paesi, tra cui il Regno Unito e gli Stati Uniti, con popolazioni musulmane minoritarie. Ciò suggerisce che potenziali insidie ​​attendono il team per gestire la crescita in modo sostenibile, garantendo che il ridimensionamento dell’utilizzo non superi la capacità di mantenere lo “spazio sicuro” di cui hanno bisogno gli utenti target, soddisfacendo, allo stesso tempo, le esigenze di una comunità sempre più diversificata di musulmani “single”.

COMMENTI