La scuola per i bambini lavoratori, l’istruzione per vincere povertà e analfabetismo

12/01/2019 di Redazione

Si chiama Slum School e fornisce educazione gratuita a oltre 100 bambini poverissimi in Pakistan. Questa scuola sorge presso i sobborghi di Faisalabad e apre due ore la sera per permettere ai bambini lavoratori ad accedere all’istruzione. Infatti, un grosso problema della Repubblica Islamica del Pakistan è rappresentato dai milioni i ragazzini che non hanno scolarizzazione, poiché provengono da famiglie poverissime e devono collaborare, tramite il lavoro di giorno, al sostentamento familiare.

Le classi sono all’aperto, con orari che variano dalle 19:00 alle 21:00, con un sistema di illuminazione ad energia solare, poiché nella zona non è ancora presente la pubblica elettricità urbana.

L’iniziativa è rivolta ai bambini che vivono nelle baraccopoli, ai braccianti ed ai bambini di strada. La scuola inoltre fornisce gratuitamente alimenti, borse, scarpe, libri, vestiti e articoli sportivi, anche ai familiari degli studenti.

La scuola è stata inaugurata nel 2016; il sistema educativo comprende anche l’insegnamento dell’etica e del galateo, coinvolgendo anche le famiglie in attività sportive, festività religiose o giornate a tema, dedicate al gelato o alla frutta.

La scuola prova in tutti i modi ad aiutare questi bambini disagiati, grazie anche all’ideatore, Rohayl Varind, imprenditore di 21 anni, che sostiene: “Il motivo principale è quello di portare la conoscenza e l’educazione di base a bambini e adulti che altrimenti sarebbe negata“.

Contatti: www.SlumSchool.org // E-mail: info@slumschool.org

COMMENTI