ISLAM-PRIMO SECOLO

06/05/2019 di Mufti Muhammad Umer

L’Islam, il codice completo di vita ordinato dal sostenitore dell’universo, emerse come un potere socio-economico e politico nel settimo secolo. Questa emergenza imprevedibile e radicale fu il risultato dei musulmani che disciplinavano le loro vite in conformità con le direttive del Santo Corano, lasciando un’influenza eterna sull’umanità.

La persona rispettata alla quale fu rivelato questo codice di vita – Muhammad (PBUH) – nacque a Mecca il 20 aprile del 571 d.C. ed esalò il suo ultimo respiro a Medina nel 632 d.C.
Durante questo periodo, i maggiori imperi vicini all’Arabia furono i persiani sasanidi e i bizantini, bloccati in un conflitto costante. L’ Arabia, il cui unico precedente contributo era stato quello di inviare ondate successive di nomadi semitici per invadere la Mezzaluna fertile, era detenuta da clan, cristiani, alcuni ebrei, la maggior parte riferita alla tribù di Maometto (sia con lui la pace), Quraish. L’ultimo messaggio di Allah all’umanità, rivelato a Muhammad (sia la pace con lui) ora contenuto nel Sacro Corano, attirò un po ‘di persone amanti della verità, ma fece infuriare i Quraish, che poi controllarono la prima casa di Allah, costruita per l’intera umanità da Ibrahim (sia con lui la pace).

Nel 622 d.C., mentre la Mecca non era più disponibile a dare messaggi, Muhammad (sia con lui la pace) intraprendeva l’esodo verso Medina, e questa impresa di Rasool-Allah segna l’inizio dell’era musulmana. In Medina, un gran numero di persone ha abbracciato l’Islam.

Dopo otto anni di permanenza a Medina, dove dovette combattere le battaglie più importanti della sua vita a Badr, Uhud e Medina stessa contro l’invasore Quraish, Muhammad (sia con lui la pace) fu in grado di sottomettere la Mecca nel 630 dC, dopo di che anche le tribù di tutta l’Arabia si sottomisero all’Islam. Il suo successore (Khalifa, califfo) Abu-Bakr consolidò questa conquista. In seguito i Sasanidi furono deposti ed i Bizantini espulsi dalla Siria, dall’Egitto e dal Nord Africa. Dopo questa conquista, i Musulmani penetrarono nell’Atlantico , il Caucaso, l’Oxus e l’Indo senza incontrare un’opposizione efficace.

Le persone di queste aree non furono costrette ad accettare l’Islam, ma lo adottarono gradualmente.

Oggi, l’influenza dell’Islam può essere avvertita in quasi ogni angolo del globo.

COMMENTI