Islam e Vaticano per la Giornata della fratellanza umana

13/09/2019 di Redazione

Una proposta all’Onu da musulmani e cattolici: la proclamazione della Giornata della fratellanza umana.

Nella mattina dell’11 settembre, a Casa Santa Marta, in Vaticano, si è svolto il primo incontro del Comitato superiore per raggiungere gli obiettivi contenuti nel Documento sulla Fratellanza Umana per la pace mondiale e la convivenza comune. Il Comitato è composto da monsignor Miguel Ángel Ayuso Guixot, presidente del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso, da monsignor Yoannis Lahzi Gaid, segretario particolare del Santo Padre, dal responsabile dell’Università Al-Azhar, professor Mohamed Husin Abdelaziz Hassan, da Mohamed Mahmoud Abdel Salam, giudice ed ex consigliere del Grande Imam Al-Tayyib, e, in rappresentanza degli Emirati Arabi Uniti, da sua eccellenza Mohamed Khalifa Al Mubarak, presidente dell’Abu Dhabi culture authority, da Yasser Saeed Abdulla Hareb Almuhairi, scrittore e giornalista, e da Sultan Faisal Al Khalifa Alremeithi, segretario generale dei Muslim Elders.

Il Comitato proporrà alle Nazioni Unite la proclamazione della Giornata della fratellanza umana, in un giorno da definire tra il 3 e il 5 febbraio. Non è escluso il coinvolgimento di rappresentanti di altre religioni nel Comitato.

Prossimo incontro fissato al 20 settembre 2019 a New York.

COMMENTI