Intervista alla modest fashion photographer Mariam Elayadi

18/03/2020 di Redazione

Questo mese gli articoli riguardanti la moda sono diversi da quelli che siete abituati a leggere sul Daily Muslim. Abbiamo intervistato Mariam Elayadi, giovane photographer, in occasione di uno degli shooting alla modella e influencer Sara El Tarass che ha prestato la propria immagine per la collezione primavera–estate 2020 di Fatima Shop Boutique. Abbiamo pensato che raccontare le storie di donne musulmane che realizzano i loro sogni, svolgono il lavoro che le appassiona e vivono con entusiasmo, cercando sempre di dare il meglio di sé in ciò che fanno, possa essere una vera testimonianza di valore. Con questo articolo vi facciamo conoscere Mariam, che ci parla della sua vita professionale come giovane donna musulmana e fotografa per passione.  Nel prossimo articolo conosceremo invece la modella e influencer Sara El Tarass. Siamo certi di fare cosa gradita a tutti i lettori e le lettrici, in particolar modo alle giovani donne musulmane, trasferendovi un messaggio positivo e pieno di spunti di valore.


Cosa vuol dire per te lavorare come professionista della fotografia, nel campo della modest fashion?
Posso chiederti come ti chiami e quando e dove sei nata?
“Mi chiamo Mariam Elayadi, e sono nata in Toscana 21 anni fa.”

“La fotografia è sempre stata una mia passione, fin da piccola ritraevo tutto con l’aiuto del telefonino. Quando finalmente ho potuto avere la mia prima macchina fotografica ho iniziato a mettermi in gioco e a scattare foto di qualsiasi tipo. Per il momento sto ancora definendo quale sia il mio stile e in che campo approfondire la mia esperienza, ma sicuramente quello della moda, in particolare la “modest fashion”, mi piace molto. Lavorare nel campo della moda è molto interessante in primo luogo perché mi piace fotografare le persone che danno personalità agli abiti quando li indossano e in secondo luogo mi coinvolge personalmente, visto che anche io vesto abiti “modest” .
Fra i miei progetti futuri c’è quello di poter scattare foto in vari campi e situazioni, perché credo che la fotografia dia la possibilità di esprimere se stessi senza porre alcun limite. “

 

Ti abbiamo vista lavorare una giornata con Sara El Tarass e oltre ad essere la sua fotografa sembravi essere una vera e propria consigliera sulla modalità di indossare un abito, sulle espressioni da assumere, sui movimenti da fare: quanto è importante, se lo è, che vi sia un rapporto di piena fiducia e stima fra la modella e la sua photographer?

“Penso che sia essenziale!  Una foto è il ritratto di un istante che contiene una storia: cercare di stabilire una connessione ed un legame con la persona che si ritrae è indispensabile per poter “raccontare la storia” al meglio.”

Quale messaggio vorresti dare alle ragazze e alle giovani donne che ti leggono oggi sul Daily Muslim e che, come te, sono musulmane in Italia nel 2020?

“Un messaggio che darei a giovani ragazze musulmane italiane e in primis a me stessa è di non farsi scoraggiare dalla propria “diversità”. Infatti, le cose che ci contraddistinguono, come la nostra spiritualità o l’essere figlie di più culture, costituiscono un valore aggiunto con il quale possiamo contribuire alla vita sociale dell’Italia in cui viviamo e di cui facciamo parte. Potrebbe sembrare banale ma bisogna sempre credere in se stesse, anche quando sembra che gli altri non lo facciano. Ognuno di noi ha qualcosa da dare ed ha un ruolo ed anche se spesso ci viene detto che per noi qui non c’è spazio, ce lo dobbiamo creare per dimostrare a noi stesse e agli altri quel che valiamo e che abbiamo diritto di esprimere le nostre identità sfaccettate. Possiamo contribuire ad arricchire questo paese, sotto molti punti di vista e in molti campi.”

 

Ringraziamo Mariam per averci raccontato qualcosa di sé e le auguriamo di realizzare i suoi sogni, vivendoli sempre con la passione con la quale ci ha parlato della fotografia e con la quale l’abbiamo vista lavorare durante gli shootings con la modella Sara El Tarass.

Quello che dico di buono deriva da Allah swT, quello che dico di errato e cattivo viene solo da me.  E Allah ne sa di più.

Fatima Asmaa M.T. Paciotti

 

Care Lettrici, cari Lettori,

Daily Muslim è la voce libera dei Musulmani in Italia e nel mondo.

Potete sostenerci con una piccola donazione cliccando qui.

Grazie!

COMMENTI