Industria 4.0, l’Indonesia punta a diventare la quarta potenza economica

26/09/2019 di Stefano Valente

La tabella di marcia di “Making Indonesia 4.0” è stata lanciata ufficialmente dal governo indonesiano  al fine di rilanciare l’economia della nazione,  attraverso nuove tecnologie di produzione per i settori più vitali che hanno contribuito a due terzi della produzione totale nel Paese, nel 2017. Tra questi settori vi sono quello automobilistico, alimentare e delle bevande, elettronica, tessile e chimico. Saranno questi i settori prioritari, secondo detta tabella.

Il governo è ottimista sul fatto che questa iniziativa porterà ad un’enorme trasformazione, che includerà più posti di lavoro sul mercato indonesiano e un aumento delle esportazioni. Il presidente Joko Widodo è inoltre convinto che così facendo l’Indonesia diverrà una delle dieci maggiori economie mondiali entro il 2030, ovvero la quarta entro il 2050.

Si tratta della quarta rivoluzione industriale, soprattutto nella tecnologia digitale, nei sistemi cibernetici e nelle automazioni biologiche e hardware. Si ritiene che una digitalizzazione end-to-end nel settore manifatturiero creerà un ecosistema lungo l’intera catena di approvvigionamento. Tale tendenza è supportata da cinque innovazioni tecnologiche chiave: intelligenza artificial, Internet of Things, tecnologia robot e sensori, interfaccia uomo-macchina e stampa 3d.

Numerose iniziative sono state messe in atto come parte di questa tabella di marcia, ad esempio il Centro di innovazione alimentare indonesiana,  che mira a fungere da hub per aiutare a innovare le catene del valore alimentare dell’Indonesia. Grandi opportunità per l’Industria dettate dal fattore demografico per il prossimo decennio. Oltre cento milioni di utenti di smartphone e oltre 145 milioni di persone sono connesse a Internet: un enorme vantaggio per la realizzazione di “Industria 4.0”.

Secondo uno studio condotto da McKinsey nel 2018, quasi il 78 per cento delle aziende indonesiane era a conoscenza del concetto di Industria 4.0, solo dietro il Vietnam (79 per cento%). Sorprendentemente, Singapore, Malesia e Tailandia si mostrano tassi più bassi di consapevolezza dell’Industria 4.0 rispetto all’Indonesia.

Forse entro il 2025, tale industria contribuirà per circa 121 miliardi di dollari al prodotto interno lordo indonesiano. Per un guadagno, si stima, fino a 150 miliardi di dollari all’anno entro. È evidente che l’Indonesia sia un mercato allettante per ogni imprenditore straniero.

COMMENTI