Il terrore per i maschi adulti convertiti: la circoncisione (II parte)

18/10/2019 di Redazione

di Muhammad Muddaththir Silvio Giuseppe Maria Gualini

Non esiste alcun versetto del Qur’an Karim che ingiunga ed ordini la circoncisione, mentre vi sono svariate tradizioni (ahadith, plurale di hadith) che riguardano la circoncisione. Probabilmente questo è dovuto al fatto che viene data come un fatto acquisito per i discendenti di Abramo. A questo proposito nella Bibbia, Vecchio Testamento, Genesi XVII, 23 -27, si narra di Abramo che fece circoncidere Ismaele e tutti i maschi della sua famiglia ed egli stesso si circoncise, all’età di 99 anni. La discrepanza di anni fra Bibbia, 99 anni, ed hadith, 80 anni, può essere dovuta al fatto che la datazione Biblica è molte volte simbolica ed il numero 99 ha vari significati, compreso quello dei 99 nomi di Dio nella tradizione islamica e sicuramente ha avuto i suoi significati nella Qabbalah ebraica e quindi nel Giudaismo. Al contrario, l’hadith che citerò riflette l’obbligo per il santo Profeta di dire sempre la verità, essendo ben presente in Lui la conoscenza di passato, presente e futuro (ricordiamo qui che sono solo cinque le cose che il santo Profeta non conosce rispetto alla conoscenza infinita di Allah) per cui gli 80 anni sono da considerarsi reali. L’hadith cui accennavo è il seguente:«Abu Hurayra, Radi Allahu Ta’ala Anhu, riporta che il santo Profeta ha detto: “Abramo fu circonciso quando aveva ottanta anni. Egli fu circonciso con un’ascia (qadum)”».

La circoncisione veniva praticata nell’antico Egitto e dalle varie popolazioni semitiche della Palestina ed anche dagli arabi prima dell’Islam presumibilmente influenzati dalla discendenza di Ismaele e dal gran prestigio goduto dai suoi discendenti alla Mecca, che ha indubbiamente influenzato tutta la Penisola araba.

L’argomento è sicuramente di grande importanza, perché l’imam Bukhari, Rahmatullah Ahle, nel suo Al-Adab Al-Mufrad (il comportamento del singolo) dedica un intero capitolo sulla circoncisione, il 501. Infatti vi ho trovato queste altre due tradizioni:«Salim, Radi Allahu Ta’ala Anhu, racconta che “Ibn ‘Umar, Nu’aym ed il sottoscritto (Salim) fummo circoncisi e loro sacrificarono un montone per noi (per essere stati circoncisi). Eravamo molto felici per questo trattamento), più degli altri bambini, perché un montone era stato sacrificato (solo) per noi (tre)”». . E ancora:«Ibn Shihab, Radi Alahu Ta’ala Anhu, racconta: “Quando un uomo diveniva Musulmano, gli veniva ordinato di circoncidersi, anche se egli era avanti negli anni”».

Mentre in Sahih Al Bukhari (ahadith autentici) ho trovato:«Abu Hurayra, Radi Allahu Ta’ala Anhu, racconta che il santo Profeta ha detto: “Cinque cose sono incluse nella fitra (natura umana, natura primordiale): circoncisione, radersi i peli del pube, tagliarsi le unghie e tenere corti i baffi».
Dalle tradizioni sopra riportate risulta evidente che il Profeta ed i suoi immediati successori e compagni, Radi Allahu Ta’ala Anhum, consideravano indispensabile la circoncisione maschile per chi diveniva musulmano e non era stato circonciso, e questo senza limiti di età, come fece appunto Abramo.

(continua)

COMMENTI