Il legame tra Italia e Iran testimoniato sulla residenza dell’ambasciatore

27/09/2019 di Redazione

Sono l’italiano Paolo Bordino (nome d’arte “Pao”) e l’iraniano Mehdi Ghadyanloo gli artisti di strada che  esporranno ognuna una propria opera sulla facciata esterna della residenza dell’ambasciatore Giuseppe Perrone a Teheran.  Le creazioni saranno esposte per  due mesi, poi lo spazio toccherà a un altro italiano e a un altro iraniano. Si tratta del progetto “Urban Art Unites”, che finirà nel settembre 2020.

Le opere di Bordino e Ghadyanloo sono distinte ma continuazione l’una dell’altra, sottolineano l’antico legame culturale tra Italia e Iran.

(in foto: Paolo Bordino all’opera)

COMMENTI