Il caso Sea Watch divide anche i musulmani in Italia

01/07/2019 di Redazione

L’arresto del Capitano Carola Rackete ha diviso anche la Comunità Islamica in Italia, infatti, sui social la divisione è molto accentuata. A prendere posizione a favore del Capitano della Sea Watch sono prevalentemente le donne, sia immigrate che di seconda generazione unite alle coppie miste, con qualche esponente di spicco maschile, mentre a criticarne il comportamento, sono molti musulmani italiani autoctoni che lamentano l’illiceità delle azioni, insieme alla voce dei cittadini immigrati di prima generazione.

Tanti sono i commenti per l’esasperazione mediatica sul caso, poiché ad aver monopolizzato l’attenzione è l’Ong come organizzazione, mentre su chi sbarca con piccole imbarcazioni di fortuna non si accendono i riflettori, nonostante gli sbrachi siano diminuiti per una serie di ragioni.

COMMENTI