Erdoğan alla conquista della leadership nel mondo musulmano

15/11/2018 di Redazione

Il Presidente turco Recep Tayyip Erdoğan, sta attirando su di sè molte simpatie dei musulmani sparsi nel mondo, soprattutto per fra i musulmani europei e asiatici. Da qualche anno a questa parte la Turchia, tramite il suo premier, sta tendando di diventare la nazione guida per il mondo islamico.

Erdoğan sta portando avanti una serie di riforme tramite il suo governo islamico/conservatore che dovrebbe far conciliare Islam e legislazione turca. Nonostante il tentativo di golpe militare del 2016, il numero uno turco usci più rafforzato che mai, con le sue dichiarazioni sulla Palestina, contro lo spostamento di capitale a Gerusalemme, cercando con svariati appelli lanciati agli altri Paesi musulmani di avere più unità; anche nelle apparizioni pubbliche con i rifugiati siriani e gli aiuti alle popolazioni in stato di guerra, hanno attirato crescenti consensi, continuando in tal modo a rafforzare la propria leadership sia in Turchia, che nel panorama islamico (e non solo) internazionale. Inoltre, Erdoğan fa leva sul favore della numerosissima colonia turca sparsa in Nord Europa.

Ma le proteste non mancano, soprattutto tra chi denuncia la mancanza di rispetto dei diritti umani, sulle ingerenze in Siria, la questione curda, gli arresti di molti magistrati e giornalisti turchi. Infine, nel recente passato ci sono stati problemi anche con il Governo italiano per il blocco navale imposto alla piattaforma dell’ENI a Cipro.

COMMENTI