Egitto, le forze di sicurezza uccidono 40 terroristi. “Pianificavano altri attentati”

30/12/2018 di Redazione

Il Ministro dell’Interno egiziano ha comunicato che nel Nord del Sinai ed a Giza, sono stati uccisi quaranta jihadisti dalle forze di sicurezza egiziane durante una serie di incursioni militari. Inoltre, ha dichiarato alla stampa che, secondo le informazioni in suo possesso, un gruppo terroristico stava pianificando una vasta serie di attentati che avevano come obietivi le istituzioni statali, i turisti, le forze armate, la polizia e le chiese cristiane copte.

Alcune Ong presenti nel Paese hanno invece riferito di esecuzioni sommarie perpetrate per rispondere all’attentato di venerdì scorso (il primo contro turisti dal 2017) che ha coinvolto un pullman di turisti vietnamiti e costato la vita a 4 persone, tre turisti e una guida egiziana. I raid contro cellule considerate jihadiste sarebbero solo la via scelta dal governo de Il Cairo per salvaguardare la fiorente industria del turismo.

COMMENTI