Egitto, è crisi demografica per le troppe nascite

13/02/2020 di Redazione

bambini-nascite-neonati

Mentre in Italia c’è il problema opposto, in Egitto si registra il fallimento della politica di controllo delle nascite, avviata con la campagna Two is Enough (Due va bene, letteralmente): sono, infatti, più di cento milioni gli abitanti del paese del Delta del Nilo, e da questa cifra si escludono i dieci milioni di “egiziani della diaspora” che risiedono ufficialmente all’estero.

Si tratta dei dati demografici diffusi dall’istituto statistico nazionale, il CAPMAS, Central Agency for Public Mobilisation and Statistics. Solo dal 1 gennaio sono già 320mila i nuovi nati e dunque la prospettiva è di superare molto presto questa soglia di popolazione, si stima di arrivare ai 200 milioni entro trent’anni.

I numeri attuali sono ancora più problematici se si considera  anche la densità abitativa del Paese,  perché il 95% della popolazione vive sul 4% del territorio nazionale. “La crescita incontrollata delle nascite è una minaccia come quella del terrorismo”, ha commentato al-Sisi.

Care Lettrici, cari Lettori,

Daily Muslim è la voce libera dei Musulmani in Italia e nel mondo.

Potete sostenerci con una piccola donazione cliccando qui.

Grazie!

COMMENTI