Da Jamia al Karam: “Lunga vita al Pakistan”

29/01/2019 di Redazione

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato di Pir Dr. Ing. Muhammad Muddaththir (Silvio) Gualini Chishti Nizami, PhD – Presidente di Jamia al Karam Italia – Califa di Pir Amin ul Hasnat, membro di Dar al IftaJamia Al Azhar, Al-Qairah, Egitto: “Sua Santità Pir Amin ul Hasnat Shah Sahab, ex-Ministro degli Affari Religiosi del Pakistan, nel suo costante sforzo per lo sviluppo ed il mantenimento della sicurezza del Pakistan ha fondato il Forum SADA SALAMAT E PAKISTAN (letteralmente ‘sempre protetto il Pakistan’) interpretando il pensiero di suo padre, Giudice di Corte Suprema del Pakistan, Pir Muhammad Karam Shah Al-Azhari, Rahmatullah Ahle, che sostenne che ‘la misura della nostra amicizia ed inimicizia sono l’Islam ed il Pakistan’. Intendendo che non vi può essere mai alcun compromesso fra la reale applicazione dell’Islam e l’esistenza del Pakistan e gli amici personali e nazionali si misurano dalla condivisione di questa imprescindibile realtà. Sua Santità Pir Amin ul Hasnat Shah Sahab è il reggente (sajjada nasheen) del centro spirituale di Bhera Sharif, West Punjab, Pakistan, ma anche la guida spirituale e responsabile di oltre 83 Dar ul Uloom in Pakistan. È anche il patrono di Jamia Al Karam in Eaton Hall, Inghilterra il primo college e la prima Dar ul-Uloom in Europa che produce ogni anno una ventina di Imam (discendenti di terza e quarta generazione di immigrati pakistani) e quasi altrettanti Hafiz e Qur’an (memorizzatori di tutto il Santo e Glorioso Qur’an). Sua Santità è anche il patrono di Muslim Hands, Nottingham, UK, una delle prime tre organizzazioni caritatevoli operante in oltre una trentina di nazioni intervenendo in aiuto di Musulmani vittime di guerre e calamità naturali. Pakistan Zindabad! Pakistan Paindabad!“.

Care Lettrici, cari Lettori,

Daily Muslim è la voce libera dei Musulmani in Italia e nel mondo.

Potete sostenerci con una piccola donazione cliccando qui.

Grazie!

COMMENTI