Covid-19 e luoghi di culto, Villani (Anmi):”I musulmani hanno sempre rispettato le regole”

29/04/2020 di Redazione

Raffaello Yazan Villani, presidente dell’Associazione nazionale musulmani italiani (Anmi), prende posizione in un comunicato sull’ultimo decreto emanato dal presidente del Consiglio dei Ministri riguardo alle limitazioni da compiere a causa del Covid-19 e sulle ultime polemiche che ne sono scaturite.

Di seguito il testo integrale:

“In questi giorni di pandemia, leggo che i musulmani in Italia chiedono regole ben specifiche per pregare. Innanzi tutto mi chiedo quali sono queste regole? E soprattutto, chi sarebbero questi leaders? Come mai questi leaders, prima che la CEI esprimesse un parere o alcuni partiti di opposizione cavalcassero questa situazione sono stati in silenzio?

Andiamo con ordine. Sono mesi che ripetiamo, noi di ANMI, che i musulmani devono obbedire al governante del paese in cui si trovano, perché è sunnah. Obbedire fino a quando tali governi ti fanno compiere i cinque pilastri dell’Islam. Questo è un hadiht, del nostro Profeta, dovrebbero saperlo queste persone. L’hadith continua con “se ritieni ingiusto, emigra”. Non ti piace come si vive l’Islam in Italia, puoi cambiare paese, nessuno ti obbliga a rimanerci. Rispettare la legge italiana è sunnah.

Continuando a riflettere sulle parole di questi, quali sarebbero queste regole? Le inventate voi? Non siete stati capaci di avere un valido e proficuo tavolo per il riconoscimento dell’Islam con lo stato italiano perché avete portato proposte strampalate tra cui la poligamia? Forse perché qualcuno di voi lo è realmente e sa di essere in difetto con la legge italiana? Sarebbero questi i leaders musulmani? E chi lo dice? O forse cercano visibilità per essere prime donne? E’ questo l’insegnamento del nostro profeta vero?

Vogliono imitare i paesi musulmani? Bene! Fatelo. Masjid alHaram è chiusa! Masjid anNabyyi è chiusa! Masjid Hassan Thani è chiusa! Masjid alQuds è chiusa! Masjid alAzhar è chiusa! Che cosa dovremo imitare? Quelli fuori legge che fanno assembramenti nelle piazze delle città deserte di notte fuori da ogni regola? Forse è questo l’Islam che cercate?

E perché questi leaders stanno ciarlando ora e non prima? Forse perché hanno anche interessi politici dietro? Con partiti che denigrano l’Islam e i suoi valori? Potremmo pensare che non è per il bene della comunità, ma per il proprio tornaconto?

Vorrei anche dire a questi “cari leaders”, ma credo che lo sappiano, che imitare un politeista, un non credente, un ateo, uno che sconfessa l’Islam, non è certo cosa buona per un musulmano, magari leggessero di più il Corano invece di stare dietro uno schermo, farebbe del bene a tutti!”

ANMI è nel rispetto delle regole e della legge italiana, si dissocia da queste voci che non rappresentano assolutamente i musulmani in Italia”.

 

Care Lettrici, cari Lettori,

Daily Muslim è la voce libera dei Musulmani in Italia e nel mondo.

Potete sostenerci con una piccola donazione cliccando qui.

Grazie!

COMMENTI