Coronavirus, l’Arabia Saudita vieta i pellegrinaggi alla Mecca

27/02/2020 di Redazione

Il ministero degli Affari esteri dell’Arabia Saudita, il principe Faisal bin Farhan Al Saud, ha annunciato che il suo paese ha “sospeso temporaneamente” l’ingresso sul suo territorio dei fedeli che si recano alla Mecca e dei viaggiatori con visti turistici di Paesi in cui il virus è già diffuso.

Il governo ha deciso di “sospendere temporaneamente l’ingresso nel regno per eseguire l’Umra e visitare la Moschea del Profeta”. L’Umra, che attira decine di migliaia di musulmani alla Mecca ogni mese, è un pellegrinaggio che può essere celebrato in qualsiasi momento dell’anno, a differenza dell’Hajj, che può essere fatto solo in date precise del calendario lunare islamico. Quest’anno cadrà a luglio e non è chiaro se questo provvedimento arriverà fino a quel momento. “Queste procedure sono temporanee e sono soggette a valutazione continua da parte delle autorità competenti”, ha aggiunto il ministro.

Care Lettrici, cari Lettori,

Daily Muslim è la voce libera dei Musulmani in Italia e nel mondo.

Potete sostenerci con una piccola donazione cliccando qui.

Grazie!

COMMENTI