Bangladesh, fermati 22 profughi rohingya diretti in Malesia

23/01/2020 di Laura Imen Villa

rohingya

La polizia bengalese ha arrestato 22 rifugiati che erano radunati in attesa della partenza per la Malesia, dove sono stati rispediti nei rispettivi centri di accoglienza. Dura ormai da anni il dramma dei rohingya perseguitati in Myanmar: secondo il rapporto dell’Ontario International Development Agency (OIDA), circa 18.000 donne e ragazze sono state violentate dall’esercito e dalla polizia del Myanmar e oltre 115.000 case rohingya sono state bruciate e altre 113.000 vandalizzate, inoltre sono 24mila musulmani rohingya sono stati uccisi dalle forze di stato del Myanmar. Altra voce importante è quella di Amnesty International, secondo cui sono oltre 750mila i rifugiati, soprattutto donne e bambini fuggiti dal Myanmar, che sono entrati in Bangladesh per trovare salvezza. E proprio dal Bangladesh, molti rifugiati tentano la traversata per arrivare in Malesia, attraverso il Golfo del Bengala.

 

 

Care Lettrici, cari Lettori,

Daily Muslim è la voce libera dei Musulmani in Italia e nel mondo.

Potete sostenerci con una piccola donazione cliccando qui.

Grazie!

COMMENTI