Bambino sottratto alla madre, appello arrivato a Di Maio

04/10/2019 di Francesco Buja

La richiesta di aiuto di Maria Assunta perché torni in Italia il figlio è giunta al ministro degli Affari esteri, Luigi Di Maio. Lo annuncia il consigliere regionale Tony Trevisi, che si è preoccupato di interessare al problema il deputato pentastellato Leonardo Donno, anch’egli salentino. E questi ha contattato  ha contattato Di Maio e la sottosegretaria di Stato, Laura Castelli. Riferisce Trevisi che il deputato i Galatina ha chiesto ai due rappresentanti del governo di  «prestare massima attenzione a questa vicenda».

Il bambino era atteso per il 14 settembre a Roma dalla madre. Ma il padre, Ahmed, un egiziano, ha deciso di non ricondurlo più in Italia, dove il piccolo è nato e vive con la mamma, a Lizzanello, in provincia di Lecce. Qualche giorno prima dell’appuntamento nella Capitale l’uomo ha comunicato la sua scelta alla ex compagna tramite messaggio telefonico.

(in foto: il messaggio con cui l’ex compagno di Maria Assunta Ingrosso comunica che il loro figlio non tornerà in Italia )

 

COMMENTI