Arabia Saudita, servizi elettronici per più di 1.5 milioni di pellegrini Hajj

23/08/2019 di Redazione

Un totale di 1.519.427 pellegrini hanno beneficiato dei servizi elettronici forniti dalla presidenza generale della Commissione per la promozione della virtù e la prevenzione del vizio, durante la stagione di Hajj di quest’anno. I servizi elettronici sono stati forniti durante il primo periodo di Hajj attraverso strumenti di sensibilizzazione digitale in 15 lingue diverse, come indicato dal presidente generale della commissione, lo sceicco Dr. Abdulrahman bin Abdullah Al-Sanad, per aiutare i pellegrini a svolgere facilmente il loro pellegrinaggio.

Uno dei servizi elettronici più efficaci è stato l’utilizzo di schermi e dispositivi interattivi che funzionavano 24 ore su 24, dove l’utente poteva sperimentare materiale di guida, audio, video e stampato in 15 lingue. Un totale di 113.625 pellegrini hanno beneficiato di questi servizi, che offrivano anche manuali di istruzioni e link per il download su come utilizzarli al meglio.

La trasmissione tramite tecnologia Wi-Fi ha reso disponibili i contenuti sugli schermi, coprendo un’area di 100 metri cubi in interni e 360 ​​metri cubi in esterni, per il maggior numero di beneficiari. Ogni schermo offriva servizi a 6.000 pellegrini contemporaneamente attraverso la tecnologia wireless.

Gli utenti potevano scaricare il contenuto direttamente sui loro telefoni cellulari senza la necessità di navigare in Internet, poiché gli schermi contenevano 210 materiali di guida, 1.207 materiali audio, 32 libri e schermi con 5.760 segmenti di guida, 24 ore al giorno.

La presidenza ha fornito i nuovi servizi nei suoi centri di controllo, oltre all’aeroporto internazionale King Abdul Aziz di Jeddah, all’aeroporto internazionale di Taif, alla stazione ferroviaria ad alta velocità di Haramain, all’aeroporto internazionale Prince Mohammed bin Abdul Aziz di Medina, all’aeroporto internazionale Prince Naif bin Abdul Aziz ed alla Stazione Al-Qassim.

COMMENTI