Ancora terrorismo in Burkina Faso: quattordici morti

02/12/2019 di Redazione

Attentato a una chiesa protestante in Burkina Faso, uno dei Paesi più poveri dell’Africa: quattordici morti, fra cui bambini.  È avvenuto durante la funzione religiosa della domenica, intorno a mezzogiorno. Numerosi i feriti. Nel dipartimento di Foutouri, già attaccata da terroristi legati ad al Qaeda e all’Isis.

Gli attentati del gennaio gennaio 2016, diretti sia all’hotel Splendid e che al bar ristorante Le Cappuccino, nel centro di Ouagadougou, furono definiti dai terroristi «una goccia nel mare della jihad».

Nel maggio scorso l’attacco alla parrocchia di Beato Isidore Bakanja di Dablo. Tra i morti un sacerdote. A ottobre, poi, uccisi sedici individui in un villaggio del Nord del Paese. Nello stesso mese attaccata anche una moschea, nel villaggio di Salmossi, regione di Oudalan, al confine con il Mali. Ma l’elenco del terrore in Burkina Faso continua.

COMMENTI