Home Attualità Nuova Zelanda: attacco a due moschee, almeno 49 i morti
Nuova Zelanda: attacco a due moschee, almeno 49 i morti

Nuova Zelanda: attacco a due moschee, almeno 49 i morti

0

Orrore e sgomento per un folle attacco di matrice razzista in due moschee di Christchurch, in Nuova Zelanda, nel giorno dedicato alla preghiera, quando in Italia erano circa le 3:00 di notte. Il bilancio non ancora ufficiale parla di almeno 49 morti. Dopo una massiccia caccia all’uomo, la polizia ha arrestato 4 persone, tra le quali figura anche una donna. Il primo attacco alla moschea di Al Noor, pieno centro cittadino, il secondo, pochi minuti dopo, nella moschea del sobborgo di Linwood. I musulmani a Christchurch rappresentno circa l’1 % della popolazione; si tratta in larga parte di rifugiati del Bangladesh.

A dimostrazione di come l’assalto sia stato preparato fin nei minimi dettagli c’è  il fatto che le forze dell’ordine neozelandesi abbiano rinvenuto e disinnescato alcuni ordigni pronti per esplodere che erano stati attaccati ad alcune autovetture: “Questo sottolinea la serietà dell’attacco“, ha affermato un commissario di polizia.

Un suprematista ha rivendicato le azioni con un manifesto anti-immigrati  e contro i musulmani. Si tratta del 28enne Brenton Terrant, australiano, bianco, da anni residente in Nuova Zelanda e vicino a gruppuscoli di estrema destra. L’individuo, che ha filmato in diretta facebook l’assalto ad una delle moschee, ha tuttavia affermato di non far parte di organizzazioni, di aver agito da solo e di non aver preso ordini da nessuno.

Intanto, sui caricatori e sulle armi da guerra automatiche utilizzate negli attacchi era stato scritto a mo’ di dedica, tra gli altri, il nome di Luca Traini, l’autore degli spari contro alcuni immigrati africani, avvenuti a Macerata il 3 febbraio del 2018 e per cui è stato condannato a 12 anni di prigione.

Nel centro della città era in corso anche la manifestazione per il clima degli studenti che è stata evacuata. “È il nostro giorno più buio“, ha detto la prima ministra neozelandese Jacinda Ardern, che ha invitato la popolazione di Christchurch a restare in casa. Anche il primo ministro australiano, Scott Morrison, ha dichiarato: “Condanniamo con fermezza l’attacco perpetrato da un violento terrorista, un estremista di destra“.

Lascia un commento

ULTIMI ARTICOLI



Dal 5 aprile operativo l’Istanbul Airport, uno dei più grandi al mondo

Viene chiamato il “grande trasferimento” e sarà un cambiamento epocale, infatti la compagnia aerea Turkish Airlines ha comunicato che tutti i voli diretti all’aeroporto Atatürk saranno smistati a nuovo scalo Istanbul Airport nella giornata di venerdì 5 aprile dalle ore 3:00 alle 23:59 di sabato 6. Una volta aperto il nuovo scalo, l’aeroporto Atatürk verrà chiuso ai voli […]

Milano: premiazione progetto Welcome. Working for refugee integration

Si terrà domani a Milano, giovedì 21 marzo, a partire dalle 15:30,  l’evento di premiazione del Progetto “Welcome. Working for refugee integration” presso Assolombarda. Welcome è il riconoscimento che l’Agenza ONU per i Rifugiati (UNHCR) assegna annualmente alle aziende che si sono distinte nel favorire l’inserimento professionale dei rifugiati e nel sostenere il loro processo […]

Torino: convegno sulle seconde generazioni

“Seconde generazioni all’appello” è il tema di un convegno in programma questa mattina a Torino, presso il Collegio Carlo Alberto in Piazza Arbarello, 8. L’evento è stato organizzato dalla Regione Piemonte, Ires Piemonte,  AICCRE Piemonte e FIERI.  Nel dibattito pubblico ancora poco spazio è dedicato a quella ampia quota di giovani con background migratorio, spesso nati […]

Messina: Cristianesimo e Islam per una Città Plurale

Come riporta il sito della Caritas di Messina, continuano i cicli di incontri di dialogo tra la Comunità Islamica di Messina e l’Arcidiocesi di Messina-Lipari-Santa Lucia del Mela, che rappresentata da Consulta delle Aggregazioni laicali, Caritas Diocesana, Ufficio Migrantes e Ufficio per il Dialogo interreligioso. Si terrà domani, 21 marzo, alle ore 18:00 un incontro […]

Ciclone in Mozambico, dall’Italia parte un volo umanitario

È emergenza per il passaggio del ciclone Idai in Mozambico. La Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Emanuela Del Re ha disposto un volo umanitario della Cooperazione Italiana con partenza dalla base ONU UNHRD di Brindisi. Ad annunciarlo sono state l’Ambasciata Italiana a Maputo e la Agenzia Italiana per la Cooperazione allo […]

Piacenza, dal Prefetto solidarietà alla comunità islamica per le stragi

Dopo la veglia per le vittime degli attacchi alle moschee in Nuova Zelanda organizzata per domenica scorsa, a Piacenza il Prefetto Maurizio Falco ha espresso la volontà di visitare tutte le comunità islamiche di quel territorio in segno di vicinanza e partecipazione al dolore seguito ai gravi fattio di Christhchurch. Una dimostrazione di solidarietà che […]

Corpi civili di pace in Italia e all’estero, parte il bando per 130 ragazzi

È stato pubblicato il bando per selezionare 130 volontari in 25 progetti dei Corpi Civili di Pace da realizzarsi in Italia (18 volontari) e all’estero (112 volontari). Il bando scadrà il prossimo 8 aprile 2019.  Cliccare il seguente link per accedere al bando.