Home Attualità Nasce il “Dipartimento Fatima”, il settore femminile di ANMI
Nasce il “Dipartimento Fatima”, il settore femminile di ANMI
0

Nasce il “Dipartimento Fatima”, il settore femminile di ANMI

0
Khadija Hajou

Continua il percorso di radicamento sul territorio dell’ANMI, l’Associazione Nazionale Musulmani Italiani, che dopo la proposta del concordato con lo Stato Italiano e l’impegno nel settore del turismo islamico tramite la partecipazione alla Filiera del Turismo Islamico in Italia, apre ufficialmente il settore femminile gestito da donne musulmane e totalmente indipendente. La promotrice del progetto è la Vice-Presidente Khadija Hajou.

Di seguito riportiamo il comunicato integrale dell’ANMI:

Apre il settore femminile dell’Associazione Nazionale Musulmani Italiani – Il Dipartimento Fatima. Promosso e ideato dalla Vice Presidente Khadija Hajou. La sezione è totalmente indipendente e sarà gestito dalle sorelle, valorizzandone il proprio punto di vista, dando voce al mondo femminile con tutte le sue problematiche e cercando di dare soluzioni dall’alto della loro esperienza. Il Dipartimento, che ha trovato immediato supporto dai soci fondatori e dai soci regolari, ha molte figure di rilievo, tra cui ragazze specializzate nel trattare i minori in situazione di disaggio e quelli diversamente abili, nel contrasto alla cultura predominante, nella sensibilizzazione e responsabilizzazione dei genitori verso i figli che sono in ambiti familiari in stato di divorzio, assistenza a donne sole e assistenza a donne che subiscono le problematiche del divorzio. Le dirigenti hanno una base di ascolto sui social network, specialmente in gruppi dove molte donne hanno mille difficoltà che riguardano il divorzio, i maltrattamenti, le discriminazioni e l’abbandono del tetto coniugale. Pertanto, il Dipartimento Fatima cercherà di sostenere iniziative e progetti in favore di queste donne, anche tramite il nucleo operativo di Anmi. Inoltre, il Dipartimento addotta il progetto scientifico Fatima 2.0 per l’inserimento delle donne musulmane nel tessuto sociale italiano“.
Come dichiara la responsabile Khadija Hajou: “Sono onorata di guidare insieme con le mie colleghe il Dipartimento Fatima; saremo una sezione totalmente autonoma e indipendente, valorizzando il mondo femminile musulmano e cercheremo di dare supporto dove possibile. Porto la mia esperienza in campo in favore di donne e ragazze che vivono in condizioni di violenza. Io stessa ho subito pesantissimi abusi e maltrattamenti in famiglia, questo a esempio che un’altra vita è possibile e che c’è sempre una soluzione“.

Mentre il Presidente Raffaello Yazan Villani dichiara:“ A nome della associazione, mi sento onorato di aver visto nascere questo dipartimento, con la speranza che possa crescere e compiere il lavoro che si è proposto. Noi daremo il massimo appoggio e sostegno a queste sorelle, che credono in ciò che fanno per il bene della futura comunità musulmana italiana.”

Lascia un commento

ULTIMI ARTICOLI



Daily Muslim, parte la sezione “Finanza Islamica”

Partirà martedì 23 giugno, all’interno del nostro giornale, la sezione dedicata all’economia e alla finanza islamica. Si parlerà di notizie provenienti da tutto il mondo sul settore Economico, commercio, Import-Export, Halal, Travel e Finanza Islamica, sotto la nuova sezione dedicata “Finanza islamica”.

Dubai, Nuova legge sugli alcolici

E’ della scorsa settimana, la nuova legge nel regno degli Emirati Arabi Uniti, che disciplina il consumo e l’acquisto degli alcolici all’interno del paese. Esso è consentito solo ai turisti che ne fanno espressamente richiesta una volta scesi all’aeroporto, i quali riceveranno una card che li abiliterà agli acquisti solo in determinati negozi fuori dagli […]

Pakistani e cinesi, sono le comunità che hanno più scambi lavorativi nel nostro Paese

Secondo i dati dell’Associazione Nazionale Italia Pakistan, le due comunità che più collaborano lavorativamente parlando, tra loro, nel nostro paese, sono i cittadini di origine pakistana e cinese. Infatti non è difficile vedere, sopratutto al centro sud, attività commerciali gestite da cinesi, ma con dipendenti pakistani. Principalmente sono attività di abbigliamento, oggettistica, bigiotteria e ristoranti, […]

Mercato mondiale del turismo in Medio Oriente, previsto un aumento tra il 6% e l’8% entro il 2030

L’Organizzazione mondiale del turismo (UNWTO) prevede che gli arrivi di turisti internazionali raggiungeranno 1,8 miliardi di persone all’anno entro il 2030. A quel punto, secondo un’indagine del dipartimento di intelligence del mercato della Camera di commercio Arabo-Brasiliana, la quota di mercato del Medio Oriente dovrebbe passare dal 6% all’8%, quindi a circa 150 milioni di […]

Malesia, gli esperti consigliano un supporto spirituale musulmano all’interno degli ospedali

Il medico che ha istituito una delle prime “cappellanie musulmane” e di altre religioni in un ospedale malese ha invitato i fornitori di servizi sanitari in tutto il paese ad adottare un simile sistema di sostegno spirituale. Il suo invito richiama un suggerimento fatto di recente da uno dei principali pensatori della finanza islamica del […]

Il nuovo mercato HalalHoliday cattura gli agenti di viaggio digitali offline

I viaggi per i musulmani hanno una nuova piattaforma di prenotazione online con il lancio giovedì di HalalHoliday a Kuala Lumpur. Ma, a differenza della maggior parte degli altri servizi digitali, questa soluzione unisce la tecnologia con il commercio di viaggi offline. Il sito è stato fondato da Ab Rahman Mohd Ali, dirigente di una […]

India/Pakistan: progressi positivi del Pakistan, in un meeting in India

Il secondo turno di colloqui tra Pakistan e India sul corridoio di Kartarpur, un passaggio di confine chiave per pellegrini sikh, si è concluso domenica con sviluppi positivi, hanno dichiarato funzionari pakistani. Il secondo round di colloqui tra il Pakistan e i funzionari indiani si è tenuto domenica al confine di Wagah. La delegazione pakistana […]