Home Omar Camiletti Le differenze fondamentali tra psicologia occidentale e una psicologia islamica
Le differenze fondamentali tra psicologia occidentale e una psicologia islamica

Le differenze fondamentali tra psicologia occidentale e una psicologia islamica

0

Una lunga conflittualita ha percorso tutta la storia del pensiero occidentale tra la credenza nell’anima immortale e un primato – più o meno edonistico – della corporeità. In sintesi, due antitetiche visioni dell’umanità: una che parla di una realtà interiore e dell’Invisibile in cui l’ego elementare non puo arrivare ed un’altra che negando l’Invisibile finisce per affermare la discendenza dalle scimmie e quindi saremmo soli dei primati più sviluppati.

In Socrate l’anima viene identificata con un Io intelligente e morale. Nel grande pensatore la cura dell’anima è importante, ma ne parla come un concetto che si riferisce ad una sfera razionale ed etica senza fondamenti metafisici. È in Platone che per la prima volta l’anima viene designata come posto di scoperta e manifestazione dell”Assoluto”; per Platone l’anima vive una esperienza difficile anche se ricca di significati misteriosi magici, continuamente nostalgica del suo “paradiso perduto”, ovvero il mondo delle idee. Fino al 1600 si rifletteva ancora sull’anima, ma con la “rivoluzione” scientifica sancita da Cartesio col il suo “Cogito ergo sum” (penso dunque sono, ovvero esisto quando ragiono!) inizia il declino del senso del Sacro e della Metafisica decretata anche dalla filosofia di Kant.

La vittoria del modello uomo e donna fatti “tutto d’un pezzo” – non dura molto e finisce nell’800 per rivelarsi del tutto fallace, un modello sepolto dalle sue contraddizioni. E proprio nel rifiuto di minimizzare emozioni, angoscie, sentimenti inspiegabili per l’ideologia borghese secondo la quale tutto ciò che è reale è razionale che si determinò la forte affermazione delle teorie psicanalitiche, dapprima con Pierre Janet e poi con Sigmund Freud.

La teoria psicanalitica concepisce la personalità come un “prodotto” – allo stesso tempo – della biologia e della mentalita “regnante” in una data società. La concezione psicanalitica dell’essere umano ha introdotto nella cura del disagio psichico due punti fondamentali: quello dell’impulso inconscio e di conseguenza quello di una difesa contro di esso. L’essere umano viene visto da Freud come una creatura che non può avere una consapevolezza dei suoi istinti nella realta esterna e che in seguito allo scontro fra i suoi “impulsi” e le esigenze della realtà sociale, sviluppa gradualmente una struttura di sè – l’io – che allora è in grado di mediare questi contrasti. Questo stridore tra l’es e l’ego affiora anche in altre dimensioni non sempre patologici come i lapsus, le dimenticanze e i sogni (ma su questo ritorneremo in prossimi articoli).

Nell’Islam gli esseri umani non sono degli automi in preda a forze negative presenti nella loro stessa natura, al contrario Allah ha dato loro la Fitrah, la innata disposizione al Sacro, al sentire la Trascendenza, per dirla con la filosofia occidentale, del resto i musulmani non devono “scrollarsi” di dosso il peccato originale. Nell’Islam viene sottolineata la volonta individuale, il libero arbitrio. È esistita fin dagli albori alla vocazione universale non solo araba della Civiltà Islamica, una grande tradizione di attenzione e ospedalizzazione (i bimaristan) verso i “malati” di mente come scritto nel Corano (sura 4, versetto 5 ) “Non date agli stolti i beni di cui Dio vi ha posto a custodia, piuttosto nutriteli di quei beni, vestiteli e dite loro parole gentili”.

Il classico termine in arabo per indicare chi non stava bene con la testa era “majnun”, cioè di un individuo non in grado di distinguere tra il reale e l’irreale o come veniva definito da Avicenna, ovvero Ibn Sina, “uno che soffre in una condizione nella quale la realtà e rimpiazzata dalla propria fantasia” e sebbene i sapienti musulmani non avessero uno specifico termine per “psicologia” e tantomeno identificarsi nell’odierna categoria di psicologi, mantenevano un approccio olistico alle questioni della salute nel suo insieme.

Le opere di figure come Al Razi o Al Ghazali andrebbero studiate cosi come i lavori di Abu Raiya che nel 2012 presentò una “sistematica teoria della personalita basata coranicamente” in cui delineava i tre noti livelli nella trasformazione. La raffinazione dell’anima, quando si armonizza agli insegnamenti del Din (culto e obbligazioni sociali): la “nafs ammarah”, ossia l’animo concupiscente, insaziabile nei suoi appetiti, incline anche al male; la “nafs al lawwamma“, ossia l’animo che lotta contro il demone, animo che sente il rimorso e che costituisce i primi passi nella acquisizione della coscienza. Infine, la “nafs al mutmainah”, l’anima solida, inesorabilmente pacificata nella volontà dell’Altissimo. Abu raya articolò anche quattro aspetti che erano stati elaborati da Al Ghazali, (ma possiamo aggiungervi anche Al Hakim al Tirmidi ) l’animo dell’ego, il qalb – il cuore -, l’aql – l’intelletto –  e il Ruh, lo spirito.)

Oggi nessun che sia impegnato nel campo terapeutico puo ignorare il fatto religioso del “paziente” come attesta Hisham Dhaoui uno psichiatra francese: “È stato notato che un gruppo di alcolisti cronici tunisini non corrispondeva al decorso che L’Oms forniva di questa patologia..in effetti ebbero una reazione del tutto differente da equivalenti pazienti che seguivo in Francia , poiche wuando durante il mese del Ramadan essi in ossequio al digiuno decisero di astenersi dal bere… si è constatato che il quadro clinico che sarebbe dovuto apparire non era quella di una disidratazione accompagnata con i segni di delirium tremens, invece essi erano ritornati in buona forma fisica e mentale e non presentavano alcun sintomo di una astinenza forzata“.

Lascia un commento

ULTIMI ARTICOLI



Moda Islamica Italiana, a settembre la prima “Boutique” Halal di alto livello creata da un’italiana musulmana

Non sarà un semplice negozio di abbigliamento islamico, ma una vera e propria Boutique Halal di altissimo livello, che non ha pari in Italia, infatti gli standard qualitativi, non verranno applicati solo ai servizi e prodotti offerti, ma anche all’arredamento interno. I locali saranno arredati in stile Shabby Chic, offrendo al visitatore un’esperienza sensoriale, tramite […]

India: scappa con l’amante, viene risarcito con 71 pecore

A riportare la notizia è il quotidiano Times of India, è una storia che potrebbe far sorridere, ma da scherzare non c’è proprio niente. Tutto è ambientato in India,precisamente a Gorakhpur, nello stato dell’Uttar Pradesh. Secondo la testata, tutto è iniziato lo scorso giugno, quando Seema Pal, 25 anni, lascia la casa del marito per andare a vivere con Umesh […]

Onu: Libia 90 morti e 200 feriti nella Città di Murzuq

L’Ufficio delle Nazioni Unite per gli Affari umanitari (Ocha) in Libia, scrivere su Twitter: “Dall’inizio dell’escalation delle violenze a Murzuq in Libia, almeno 90 civili sono stati uccisi e circa 6500 sono le persone sfollate in città e nelle aree vicine. Molte le case e le infrastrutture distrutte”  

Latiano, la fontana dell’amicizia Italo-marocchina

Inaugurata il 30 giugno, e donata da Vincenzo Abbinante, console onorario del Regno del Marocco in Puglia, la fontana è giunta dopo un progetto di interscambio culturale, tra la locale comunità marocchina, e il Comune di Latiano. Come riporta la nota del Sindaco di Latiano, Cosimo Maiorano:“Ha voluto donare al comune di Latiano una fontana realizzata totalmente presso […]

Regno Unito, la “sterlina verde” della spesa musulmana potrebbe salvare l’economia britannica dopo la Brexit

Tutti hanno sentito le cupe proiezioni sugli affari britannici dopo la Brexit: mentre il Regno Unito si prepara a uscire dall’accogliente accordo commerciale dell’Unione europea senza alcun beneficio, l’economia si sta preparando per un colpo economico. Secondo Hassan Mawji, comproprietario di Verona Collection, una casa di “modest fashion” globale che lavora con ASOS ed i […]

Valori permanenti fondamentali

Cari lettori, discuteremo, oggi, alcuni dei valori permanenti più fondamentali in questo articolo. L’uscita sarà periodica. Esamineremo ora i primi sei valori permanenti, secondo il Corano. 1-Rispetto per l’umanità in generale. Il fatto stesso che ogni bambino alla sua nascita sia ugualmente dotato di autonomia e personalità, dà diritto a ogni individuo come entità umana […]

Malesia, Istituito un comitato per promuovere l’Halal prima di Tokyo 2020

L’ambizione della Malesia di fare di Tokyo 2020 i primi “Giochi olimpici Halal” ha ricevuto una spinta attraverso un programma sostenuto da agenzie governative per aiutare le piccole e medie imprese e le microimprese a promuovere i loro prodotti in Giappone. L’iniziativa Digital Trade Halal Value Chain, che ha visto il suo debutto a Kuala […]

Il marchio cosmetico Halal SimplySiti collabora con Shopee, CIMB Islamic per la prossima fase di crescita

La cantante pluripremiata Datuk Seri Siti Nurhaliza è fonte d’ispirazione per molti, non solo per le sue canzoni e le sue esibizioni, ma anche per il suo successo negli affari. Nove anni fa ha fondato la sua linea di prodotti per la cura della pelle, i cosmetici e le fragranze SimplySiti per fornire alle donne […]