Home blog Svolgere un’attività in Italia: le varie forme giuridiche
Svolgere un’attività in Italia: le varie forme giuridiche

Svolgere un’attività in Italia: le varie forme giuridiche

0
Business team social networking with bubble

Vuoi avviare un’attività in Italia, ma sei indeciso su quale forma giuridica adottare? Spero che questa piccola guida ti aiuti a sciogliere i dubbi ed a scegliere la soluzione ottimale, ovvero quella che soddisfi i tuoi bisogni, anche in base alla tipologia dei tuoi prodotti o servizi, alla responsabilità personale ed alla tassazione applicabile.

Se si desidera avviare un’impresa senza essere personalmente responsabile dei rischi relativi all’investimento e agli affari, è possibile scegliere tra una Società a Responsabilità Limitata, anche nota come S.R.L. o una Società per Azioni, o S.p.A. La scelta dipende dal capitale che sei disposto ad investire, dallo status fiscale e dalla forma organizzativa che stai cercando.

Mentre una S.R.L. è l’opzione migliore per i soci che desiderano mantenerne il controllo diretto e che non sono interessati a quotare la società nei pubblici mercati, una S.P.A. funziona sicuramente meglio per gli investimenti più grandi e per un numero maggiore di investitori, in cui la gestione può anche essere affidata ad un professionista esterno. Il vantaggio di entrambe queste forme è che se la società fallisce, i soci/azionisti perderanno solo i capitali investiti nelle quote sociali, ovvero nelle azioni sottoscritte, anche in caso di mancato pagamento dei debiti sociali. Una società può anche essere costituita da una sola persona, come società per azioni o società a responsabilità limitata.

Un’altra forma interessante della S.R.L., recentemente introdotta in Italia, è la S.R.L. Semplificata. Si tratta, in buona sostanza, di una società a responsabilità limitata costituita con capitale limitato (da un euro a meno di 10.000 euro), con meno burocrazia e con costi di costituzione limitati (non sono, ad esempio, previste spese notarili). In alternativa, se non sei interessato a beneficiare di siffatta “limitazione di responsabilità”, puoi scegliere un modello di business molto più semplice e snello (per molti aspetti più economico), come la ditta individuale, ovvero la società di persone.

Nel primo caso, avremo un solo investitore, unico proprietario dell’attività, con responsabilità illimitata, il che significa che, in caso di fallimento, i creditori potranno rivalersi anche sul patrimonio personale, extra-aziendale, dell’imprenditore. Nel caso, invece, di costituzione di società di persone, le strutture aziendali più comuni sono la Società in Nome Collettivo, in breve SNC e la Società in Accomandita Semplice, in breve SAS.

In entrambi i casi, i soci hanno un controllo di gestione diretto. Condividono il diritto di utilizzare la proprietà, condividere profitti e avere responsabilità solidale. La principale differenza tra questi due tipi di società è che nella S.A.S. almeno uno dei partner non svolge un ruolo di gestione (è solo un investitore finanziario) e, in cambio, gode di una responsabilità limitata per i debiti e gli obblighi (limitati al suo investimento iniziale).

Nella prossimo articolo ci occuperemo degli adempimenti burocratici per l’avvio di un’attivà.

Lascia un commento

ULTIMI ARTICOLI



Daily Muslim, parte la sezione “Finanza Islamica”

Partirà martedì 23 giugno, all’interno del nostro giornale, la sezione dedicata all’economia e alla finanza islamica. Si parlerà di notizie provenienti da tutto il mondo sul settore Economico, commercio, Import-Export, Halal, Travel e Finanza Islamica, sotto la nuova sezione dedicata “Finanza islamica”.

Dubai, Nuova legge sugli alcolici

E’ della scorsa settimana, la nuova legge nel regno degli Emirati Arabi Uniti, che disciplina il consumo e l’acquisto degli alcolici all’interno del paese. Esso è consentito solo ai turisti che ne fanno espressamente richiesta una volta scesi all’aeroporto, i quali riceveranno una card che li abiliterà agli acquisti solo in determinati negozi fuori dagli […]

Pakistani e cinesi, sono le comunità che hanno più scambi lavorativi nel nostro Paese

Secondo i dati dell’Associazione Nazionale Italia Pakistan, le due comunità che più collaborano lavorativamente parlando, tra loro, nel nostro paese, sono i cittadini di origine pakistana e cinese. Infatti non è difficile vedere, sopratutto al centro sud, attività commerciali gestite da cinesi, ma con dipendenti pakistani. Principalmente sono attività di abbigliamento, oggettistica, bigiotteria e ristoranti, […]

Mercato mondiale del turismo in Medio Oriente, previsto un aumento tra il 6% e l’8% entro il 2030

L’Organizzazione mondiale del turismo (UNWTO) prevede che gli arrivi di turisti internazionali raggiungeranno 1,8 miliardi di persone all’anno entro il 2030. A quel punto, secondo un’indagine del dipartimento di intelligence del mercato della Camera di commercio Arabo-Brasiliana, la quota di mercato del Medio Oriente dovrebbe passare dal 6% all’8%, quindi a circa 150 milioni di […]

Malesia, gli esperti consigliano un supporto spirituale musulmano all’interno degli ospedali

Il medico che ha istituito una delle prime “cappellanie musulmane” e di altre religioni in un ospedale malese ha invitato i fornitori di servizi sanitari in tutto il paese ad adottare un simile sistema di sostegno spirituale. Il suo invito richiama un suggerimento fatto di recente da uno dei principali pensatori della finanza islamica del […]

Il nuovo mercato HalalHoliday cattura gli agenti di viaggio digitali offline

I viaggi per i musulmani hanno una nuova piattaforma di prenotazione online con il lancio giovedì di HalalHoliday a Kuala Lumpur. Ma, a differenza della maggior parte degli altri servizi digitali, questa soluzione unisce la tecnologia con il commercio di viaggi offline. Il sito è stato fondato da Ab Rahman Mohd Ali, dirigente di una […]

India/Pakistan: progressi positivi del Pakistan, in un meeting in India

Il secondo turno di colloqui tra Pakistan e India sul corridoio di Kartarpur, un passaggio di confine chiave per pellegrini sikh, si è concluso domenica con sviluppi positivi, hanno dichiarato funzionari pakistani. Il secondo round di colloqui tra il Pakistan e i funzionari indiani si è tenuto domenica al confine di Wagah. La delegazione pakistana […]