Home Attualità Il turismo musulmano che l’Italia non sfrutta
Il turismo musulmano che l’Italia non sfrutta

Il turismo musulmano che l’Italia non sfrutta

0

In fatto di turismo, l’Italia è un Paese dal potenziale enorme, soprattutto sotto il punto di vista di una nuova tipologia di clienti: il turista musulmano. Ma si tratta sì di un potenziale enorme, ma non sfruttato appieno e, per di più, nient’affatto stagionale. Infatti, c’è un’impressionante carenza di servizi che, unita alla mancanza di formazione del personale, rende il nostro Paese una meta ancora poco ambita.

Eccezion fatta per qualche sporadico esempio, il mercato del turismo halal rimane ancora un mercato sottosviluppato e poco sfruttato, che potrebbe portare benefici enormi per tutto il territorio nazionale. Qualcosa si tentò di realizzare alcuni anni fa, ma si può tranquillamente affermare di essere ancora molto indietro rispetto ad altre realtà internazionali.

I numeri del comparto in questione sono impressionanti: secondo il Global Muslim Travel Index 2018, l’anno scorso nel mondo ci sono stati 131 milioni di visitatori musulmani ed entro il 2026 ci si aspetta un fatturato di 300 miliardi di dollari, tenendo conto che il turista saudita è quello che nel mondo spende di più in assoluto, dai 10 ai 100mila euro l’anno. E secondo il Pew Research Center i musulmani nel mondo sono 1 miliardo e 800 milioni, quindi rappresentano un mercato potenzialmente gigantesco ed in continua espansione.

Da poco è stata lanciata la filiera del turismo islamico in Italia, una bellissima ed innovativa realtà che sta prendendo sempre più piede in tutta la Penisola, con sempre più operatori del mercato turistico stanno aderendo al progetto, grazie alla collaborazione di KS Travel And Business, tour operator italo-cinese leader specializzato nell’incoming dalla Cina e dal Medio Oriente.

Lascia un commento

ULTIMI ARTICOLI



Dal 5 aprile operativo l’Istanbul Airport, uno dei più grandi al mondo

Viene chiamato il “grande trasferimento” e sarà un cambiamento epocale, infatti la compagnia aerea Turkish Airlines ha comunicato che tutti i voli diretti all’aeroporto Atatürk saranno smistati a nuovo scalo Istanbul Airport nella giornata di venerdì 5 aprile dalle ore 3:00 alle 23:59 di sabato 6. Una volta aperto il nuovo scalo, l’aeroporto Atatürk verrà chiuso ai voli […]

Milano: premiazione progetto Welcome. Working for refugee integration

Si terrà domani a Milano, giovedì 21 marzo, a partire dalle 15:30,  l’evento di premiazione del Progetto “Welcome. Working for refugee integration” presso Assolombarda. Welcome è il riconoscimento che l’Agenza ONU per i Rifugiati (UNHCR) assegna annualmente alle aziende che si sono distinte nel favorire l’inserimento professionale dei rifugiati e nel sostenere il loro processo […]

Torino: convegno sulle seconde generazioni

“Seconde generazioni all’appello” è il tema di un convegno in programma questa mattina a Torino, presso il Collegio Carlo Alberto in Piazza Arbarello, 8. L’evento è stato organizzato dalla Regione Piemonte, Ires Piemonte,  AICCRE Piemonte e FIERI.  Nel dibattito pubblico ancora poco spazio è dedicato a quella ampia quota di giovani con background migratorio, spesso nati […]

Messina: Cristianesimo e Islam per una Città Plurale

Come riporta il sito della Caritas di Messina, continuano i cicli di incontri di dialogo tra la Comunità Islamica di Messina e l’Arcidiocesi di Messina-Lipari-Santa Lucia del Mela, che rappresentata da Consulta delle Aggregazioni laicali, Caritas Diocesana, Ufficio Migrantes e Ufficio per il Dialogo interreligioso. Si terrà domani, 21 marzo, alle ore 18:00 un incontro […]

Ciclone in Mozambico, dall’Italia parte un volo umanitario

È emergenza per il passaggio del ciclone Idai in Mozambico. La Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Emanuela Del Re ha disposto un volo umanitario della Cooperazione Italiana con partenza dalla base ONU UNHRD di Brindisi. Ad annunciarlo sono state l’Ambasciata Italiana a Maputo e la Agenzia Italiana per la Cooperazione allo […]

Piacenza, dal Prefetto solidarietà alla comunità islamica per le stragi

Dopo la veglia per le vittime degli attacchi alle moschee in Nuova Zelanda organizzata per domenica scorsa, a Piacenza il Prefetto Maurizio Falco ha espresso la volontà di visitare tutte le comunità islamiche di quel territorio in segno di vicinanza e partecipazione al dolore seguito ai gravi fattio di Christhchurch. Una dimostrazione di solidarietà che […]

Corpi civili di pace in Italia e all’estero, parte il bando per 130 ragazzi

È stato pubblicato il bando per selezionare 130 volontari in 25 progetti dei Corpi Civili di Pace da realizzarsi in Italia (18 volontari) e all’estero (112 volontari). Il bando scadrà il prossimo 8 aprile 2019.  Cliccare il seguente link per accedere al bando.