Home Attualità Il divorzio islamico in Italia, il problema delle donne
Il divorzio islamico in Italia, il problema delle donne

Il divorzio islamico in Italia, il problema delle donne

0

In Italia la celebrazione del matrimonio islamico è estremamente semplice, ma quando le cose si complicano, si registrano problemi soprattutto per le donne. Secondo la Shar’ia, quando un uomo vuol divorziare dalla moglie, si applica il Talàq che dà diritto di porre fine al matrimonio mediante una dichiarazione verbale o scritta, per un massimo di tre volte, mentre per la donna che richiede la khula c’è bisogno di un giudice (qāḍī) per poter sciogliere l’unione matrimoniale presso un tribunale.

Ma cosa avviene in Italia quando una donna vuole divorziare secondo il rito islamico? Se il matrimonio è stato celebrato all’estero e il marito non vuole dare il divorzio, si può risolvere tramite un esborso monetario non indifferente per pagare un legale che seguirà la pratica per sciogliere l’unione presso l’istituzione competente, mentre diventa un problema non indifferente se il matrimonio è stato celebrato il Italia, visto che non sono presenti istituzioni o figure giuridiche ad esso dedicate.

I casi che risaltano di più sono quelli di donne abbandonate dal marito che non dà più notizie o non ne vuole sapere di divorziare secondo il rito islamico, oppure che sono in condizioni da non voler più vivere con lui.

Si tratta di un problema che andrà ad espandersi nel tempo, soprattutto per il grande flusso migratorio che l’Italia sta registrando e per le coppie che hanno un partner straniero di fede musulmana. La mancanza di un concordato non aiuta, infatti, a risolvere questioni che, prima o poi, andranno affrontate e le donne che sono in grande difficoltà per sciogliere la propria unione matrimoniale, spesso hanno bisogno di andare in giro per l’Europa dove la comunità musulmana locale è più radicata ed hanno a disposizione tali figure (come in Inghilterra che hanno già istituzioni funzionanti e alcune risolvono casi all’estero).

Tuttavia il problema resta irrisolto per tutte quelle donne che rimangono “intrappolate in un matrimonio” e che non hanno nessun contatto o disponibilità di andare all’estero.

Lascia un commento

ULTIMI ARTICOLI



Annullata l’esposizione del libro Islamico

Tramite una nota diffusa dalla Masjid at-Tawhid, associazione organizzatrice dell’evento, la nona edizione della Fiera ed esposizione del Libro Islamico prevista a San Paolo D’Argon (Bergamo) per il dal 26 al 28 aprile e il seminario “Islam religione moderata ed equilibrata” tenuta dallo shaykh Khalid bin Dahawi Adh-Dhafiri sono stati annullati. I motivi non sono stati specificati, ma […]

Ambasciata egiziana, aperte le porte per il referendum costituzionale

L’Ambasciata egiziana, tramite l’Ambasciatore S.E. Hisham Badr e la Console Samah Badawy, ha aperto le proprie porte per permettere ai cittadini egiziani presenti in Italia di esprimere il proprio voto in vista del referendum costituzionale che si terrà domani in Egitto. Si potrà votare anche durante le giornate di oggi e di domani, domenica 21 […]

Notre Dame, Ministro Cultura e Turismo turco: “Feriti dal grave danno”

Il Ministro della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia Mehmet Nuri Ersoy, sul rogo che ha devastato Notre Dame, ha dichiarato: “Stiamo seguendo con immenso dolore l’incendio della Cattedrale di Notre-Dame a Parigi. Ci ferisce profondamente il grave danno, in qualsiasi parte del mondo, al Patrimonio Mondiale dell’Umanità“.

Il “Safari Park” del Centro Culturale Islamico di Borgomanero

Si terrà il prossimo mercoledì 1° maggio, giorno in cui si celebra la Festa dei Lavoratori, una gita riservata alle famiglie presso il parco zoo Safari di Varallo Piomba, intitolata “Safari Park“. La manifestazione è organizzata dal Centro Culturale Islamico di Borgomanero.

Giovani Musulmani di Firenze “Diamo un calcio al pregiudizio”

I Giovani Musulmani di Firenze propongono la quarta edizione di “Diamo un calcio al pregiudizio“, un torneo di al calcio, organizzato insieme ad un torneo di pallavolo femminile. Le attività si svolgeranno a partire dalle 9:00 presso la società sportiva DLF Firenze in via Giovanni Paisiello, 15.

Bergamo, incontro con Usama El Santawy

Si terrà domani, sabato 20 aprile, a partire dalle ore 20:00, presso il Centro Culturale Islamico di Bergamo, un incontro incentrato sull’Islam. L’appuntamento vedrà in qualità di relatore Usama El Santawy, tra i fondatori dell’associazione GEP, Giovani Europei per la Palestina e membro dei Giovani Musulmani Europei. È stato insegnate nella moschea di Milano e […]

Rozzano: “L’approccio psicologico nell’educazione nei nostri bambini in Occidente”

L’Associazione Donne Musulmane d’Italia e la Casa della Cultura Islamica di Rozzano hanno organizzato un incontro intitolato: “L’approccio psicologico nell’educazione nei nostri bambini in occidente“. Relatore dell’evento sarà il Dott. Ahmed Labiedh; la manifestazione è in programma per oggi, venerdì 19 aprile, a partire dalle ore 10:00.