Home Attualità Apertura delle Moschee in Italia, un problema infinito
Apertura delle Moschee in Italia, un problema infinito

Apertura delle Moschee in Italia, un problema infinito

0

In Italia, com’è noto, non c’è un riconoscimento formale tra lo Stato italiano e l’Islam e la mancanza di un concordato dove vengano definite le linee guida per poter procedere all’apertura di una moschea provoca un enorme vuoto normativo non indifferente, che spesso e volentieri sfocia in problemi tra le Amministrazioni locali e l’Associazione Islamica che gestisce il luogo di culto, dove a pagare le conseguenze sono i fedeli.

Molti sono i casi in cui le diverse associazioni hanno riscontrato vari problemi come quelle di Milano in via Faà di Bruno, Roma, Mestre (Venezia), Cinisello Balsamo (Milano), Susegana (Treviso), ma la lista è ben più lunga. La motivazione principale è sempre la stessa: la struttura di preghiera è considerata “abusiva” proprio per la poca chiarezza delle norme sui Centri culturali islamici che, per “tecnicismi”, non sono riconosciuti come moschee, ma associazioni.

Per correttezza di informazione bisogna ricordare che alcune associazioni aprono i propri luoghi di culto in ex garage, sottoscala, negozi con vetrine oscurate, che non hanno i requisiti minimi per garantire la sicurezza di centinaia di fedeli intenti a pregare, mentre in altri luoghi, pur disponendo dei requisiti di legge, sorgono altre tipologie di problemi quali la destinazione d’uso incompatibile, violazione del vincolo di utilizzo dell’immobile adibito impropriamente a moschea in zone non classificate urbanisticamente come aree religiose e via dicendo.

Ben conosciuta è la cosiddetta legge anti-moschee in vigore in Lombardia e varata dal Governo regionale a guida Roberto Maroni, che ha suscitato non poche polemiche soprattutto tra il Comune di Milano e la Regione accusata di ostacolare il diritto di culto. Come già sostenuto, servono regole chiare, perché i musulmani in Italia possano rispettarle, ma che siano leggi giuste.

Lascia un commento

ULTIMI ARTICOLI



Annullata l’esposizione del libro Islamico

Tramite una nota diffusa dalla Masjid at-Tawhid, associazione organizzatrice dell’evento, la nona edizione della Fiera ed esposizione del Libro Islamico prevista a San Paolo D’Argon (Bergamo) per il dal 26 al 28 aprile e il seminario “Islam religione moderata ed equilibrata” tenuta dallo shaykh Khalid bin Dahawi Adh-Dhafiri sono stati annullati. I motivi non sono stati specificati, ma […]

Ambasciata egiziana, aperte le porte per il referendum costituzionale

L’Ambasciata egiziana, tramite l’Ambasciatore S.E. Hisham Badr e la Console Samah Badawy, ha aperto le proprie porte per permettere ai cittadini egiziani presenti in Italia di esprimere il proprio voto in vista del referendum costituzionale che si terrà domani in Egitto. Si potrà votare anche durante le giornate di oggi e di domani, domenica 21 […]

Notre Dame, Ministro Cultura e Turismo turco: “Feriti dal grave danno”

Il Ministro della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia Mehmet Nuri Ersoy, sul rogo che ha devastato Notre Dame, ha dichiarato: “Stiamo seguendo con immenso dolore l’incendio della Cattedrale di Notre-Dame a Parigi. Ci ferisce profondamente il grave danno, in qualsiasi parte del mondo, al Patrimonio Mondiale dell’Umanità“.

Il “Safari Park” del Centro Culturale Islamico di Borgomanero

Si terrà il prossimo mercoledì 1° maggio, giorno in cui si celebra la Festa dei Lavoratori, una gita riservata alle famiglie presso il parco zoo Safari di Varallo Piomba, intitolata “Safari Park“. La manifestazione è organizzata dal Centro Culturale Islamico di Borgomanero.

Giovani Musulmani di Firenze “Diamo un calcio al pregiudizio”

I Giovani Musulmani di Firenze propongono la quarta edizione di “Diamo un calcio al pregiudizio“, un torneo di al calcio, organizzato insieme ad un torneo di pallavolo femminile. Le attività si svolgeranno a partire dalle 9:00 presso la società sportiva DLF Firenze in via Giovanni Paisiello, 15.

Bergamo, incontro con Usama El Santawy

Si terrà domani, sabato 20 aprile, a partire dalle ore 20:00, presso il Centro Culturale Islamico di Bergamo, un incontro incentrato sull’Islam. L’appuntamento vedrà in qualità di relatore Usama El Santawy, tra i fondatori dell’associazione GEP, Giovani Europei per la Palestina e membro dei Giovani Musulmani Europei. È stato insegnate nella moschea di Milano e […]

Rozzano: “L’approccio psicologico nell’educazione nei nostri bambini in Occidente”

L’Associazione Donne Musulmane d’Italia e la Casa della Cultura Islamica di Rozzano hanno organizzato un incontro intitolato: “L’approccio psicologico nell’educazione nei nostri bambini in occidente“. Relatore dell’evento sarà il Dott. Ahmed Labiedh; la manifestazione è in programma per oggi, venerdì 19 aprile, a partire dalle ore 10:00.